Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

La tre porte di Casa SEAT è la più piccola del 2010

1.4 TDI Ecomotive vince il premio Clean Car of the Year


1.4 TDI Ecomotive vince il premio Clean Car of the Year
14/04/2010, 14:04

Si è svolta a Verona, presso la sede di Volkswagen Group Italia, la premiazione Clean Car of the Year – Autoambiente 2010, il trofeo assegnato dal quotidiano online www.autoambiente.com, che vede la Ibiza 1.4 TDI Ecomotive vincitrice del premio assoluto e di categoria.

La compatta ecologica della SEAT ha avuto la meglio vincendo la sfida fra trenta concorrenti selezionate e nominate dalla redazione di Autoambiente. La SEAT Ibiza Ecomotive (II serie) 1.4 TDI con emissioni di soli 98 g/km di CO2 si è aggiudicata il riconoscimento di auto più ecologica ed eco compatibile del 2010.

Dopo una prima selezione, che prevedeva un elenco di trenta aspiranti suddivise in sei categorie (Diesel e Benzina, a loro volta ripartite in modelli fino a 1.5 litri e modelli oltre 1.5 litri, Bifuel metano e Bifuel Gpl), la Ibiza Ecomotive è entrata di diritto a far parte delle candidate a contendersi il “fiore arcobaleno”, riconoscimento all’auto più ecocompatibile commercializzata durante il 2009.

A favore del verdetto finale della giuria, composta da giornalisti specializzati, hanno pesato oltre che i parametri di impatto ambientale, anche l’inclusione di alti contenuti tecnologici in grado di limitare consumi ed emissioni, nonché il rapporto qualità/prezzo/eco compatibilità. Così, il modello più piccolo, ma sicuramente più popolare della SEAT, è stato dichiarato il più “pulito” dell’anno.

La consegna si è tenuta nella sede del Gruppo Volkswagen in Italia del quale la Casa automobilistica spagnola fa parte. Il Direttore di Autoambiente Eugenio Zigliotto ha consegnato nella mani di Stefano Sordelli - Coordinatore Marketing della SEAT - il premio, un’esclusiva scultura appositamente realizzata dall’artista bresciano Fausto Lancini. Sordelli ha espresso la propria gratitudine e ha dedicato il premio al lavoro svolto dalla Casa spagnola nell’impresa di costruire vetture sempre più rispettose dell’ambiente.

Le altre vincitrici, suddivise per categoria, sono state, per i modelli Diesel oltre 1.5 litri, la BMW 316d. Per quanto riguarda le vetture alimentate a benzina, per i modelli fino a 1.5 litri, la Alfa Romeo Mito 1.4 turbo MultiAir 135 CV; per i modelli oltre i 1.5 litri, la Toyota Prius. Per la categoria Bifuel Metano, la Fiat Qubo Natural Power e, infine, per quella Bi fuel Gpl, la Nissan Pixo Eco.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©