Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

2° round Yamaha R125 Cup 2012: Volpini alla riscossa


2° round Yamaha R125 Cup 2012: Volpini alla riscossa
11/06/2012, 17:06

A soli quattordici giorni dallo sfortunato incidente subito durante la partenza della prima delle due manche di Sarno, fortunatamente senza conseguenze grazie anche al tempestivo intervento dei medici, il 14enne Valentino Volpini conquista a Varano de’ Melegari la prima vittoria in carriera nella Yamaha R125 Cup. La voglia di rivincita del giovane pilota di Fiano Romano dopo il duro colpo subito a metà maggio sulla pista campana era infatti molta e l’attesa per lui è stata davvero breve, al punto che grazie ad un primo ed un secondo posto al termine delle due combattutissime gare disputate sul tracciato Riccardo Paletti, Volpini è salito senza indugi direttamente sul primo gradino del podio, seguito da Damiano Mencarelli, che consolida così la leadership in campionato, e da Alex Magliocchetti. Francesco Ambrosi ha vinto invece la sfida tra i Rookie seguito da Jacopo Gini e da Alberto Gattavecchia. Il prossimo appuntamento per la R125 Cup è il 1° luglio a Ortona (CH).


Una temperatura intorno ai 30° con sole e vento abbastanza intenso per attenuare la sensazione di caldo presente a Varano ha caratterizzato l’unico round stagionale disputato al di fuori del contesto della MiniGP, scelta fatta da Yamaha Motor Italia per consentire ai piloti più giovani di cimentarsi anche su un autodromo vero, ma allo stesso tempo adatto alle caratteristiche della piccola R125, essendo tutte le altre gare su kartodromi. Inalterato invece il format ormai consolidato del monomarca a tre diapason: prove libere facoltative al venerdì, turno scuola insieme agli istruttori al sabato mattina, qualifiche al sabato pomeriggio e due manche di gara la domenica mattina. Il tutto alternato dalle consuete sessioni didattiche sotto la tenda della Scuola Federale Corsetti presente all’interno del variopinto “villaggio Yamaha” composto da gazebo, camper e furgoni dei venti protagonisti del campionato con i loro accompagnatori.

LE QUALIFICHE – E sono 2 su 2! Alex Magliocchetti si dimostra per il momento imbattibile in qualifica siglando la seconda pole position consecutiva in R125 Cup, dopo quella strepitosa già ottenuta a Sarno. Sul tracciato parmense il giovane di Anagni stacca un notevole 1’24.285, seguito a 386 millesimi da Riccardo Filippini, secondo in qualifica anche a Sarno e a 722 da Valentino Volpini. Un po’ in ombra altri due protagonisti di Sarno, Mencarelli e Gironi, rispettivamente quinto e ottavo. Questa volta il miglior Rookie in qualifica è Francesco Ambrosi, settimo assoluto.


GARA 1 – Il più veloce allo spegnersi del semaforo è Filippini che scatta dalla seconda posizione in griglia, mentre Magliocchetti dalla pole perde alcune posizioni. Già al primo giro la battaglia è intensa e nel gruppo iniziano i primi scambi di posizione, sul traguardo transitano nell’ordine Filippini, Mencarelli, Volpini e Magliocchetti che lasciano già intuire un passo più veloce degli inseguitori, capitanati dal sempre più consistente Giovanni De Pera. Pronosticare però in quale ordine i primi quattro taglieranno il traguardo è impossibile, in quanto i sorpassi non mancano, grazie anche all’effetto delle scie che con queste moto sui rettilinei di Varano si sente eccome. Al terzo passaggio Mencarelli rompe gli indugi e attacca con successo Filippini, a sua volta sorpassato da Volpini. Da qui in avanti le posizioni dei primi quattro cambiano di continuo e le battaglie sono intense anche nel resto del gruppo. De Pera è costantemente tallonato da Di Rago, mentre alle loro spalle Gironi, un po’ in ombra rispetto al solito, lotta con Ambrosi che al quinto giro va lungo e perde qualche posizione. Bella anche la bagarre tra Terziani, Di Lonardo e Gattavecchia per l’ottava posizione. L’ultimo giro si apre col quartetto di testa comandato da Mencarelli, che ha finora evidenziato un solo punto debole, la staccata della curva Icks. Volpini e Magliocchetti preparano l’attacco uscendo fortissimo dalla seconda esse, infilandosi alla Icks all’interno di Mencarelli che è costretto ad allargare. Nessuna replica è possibile nelle due curve seguenti e dunque sul traguardo passano nell’ordine Volpini, Magliocchetti, Mencarelli e Filippini separati da soli sei decimi. Seguono Giovanni De Pera quinto, Di Rago sesto e Gironi settimo. All’ultimo giro Di Lonardo supera Terziani per l’ottavo posto. Gattavecchia è il primo Rookie, decimo davanti a Gini e Ambrosi. RISULTATI (8 giri, 18,800 km): 1° Volpini in 11’28”379; 2° Magliocchetti a 0”140; 3° Mencarelli a 0”320; 4° Filippini a 0”655, 5° De Pera a 5”884.

GARA 2 – Filippini si dimostra il più veloce al via anche della seconda manche, mentre il velocissimo poleman Magliocchetti conferma al contrario una certa difficoltà in partenza perdendo diverse posizioni. Giovanni De Pera nel tentativo di tenere il passo tampona Mencarelli e cade a metà del primo giro e anche questa volta si forma subito un quartetto al comando che però vede Di Rago al posto di Magliocchetti. Esce subito di scena per una scivolata anche Gattavecchia, ma poi riparte molto attardato. Filippini fa il passo fino al quinto passaggio quando Mencarelli rompe gli indugi e passa a condurre il gruppo, seguito da Filippini, Volpini e Di Rago. Nel frattempo Magliocchetti riesce a liberarsi di Gironi portandosi al quinto posto e comincia a martellare giri veloci con pista libera davanti a sé, visto che i primi quattro sono ormai distanti. Al quinto giro cade Savarese mentre faceva parte dello spettacolare “serpentone” di moto in bagarre dal sesto all’undicesimo posto con Gironi, Di Lonardo, Ambrosi, Gini, Terziani e la Santacroce vicinissimi tra loro. Mencarelli fa tesoro dei consigli degli istruttori della Scuola Federale Corsetti che dopo Gara 1 avevano analizzato quanto successo all’ultimo giro spiegando a tutti i ragazzi come difendere la posizione quando chi segue è più veloce in un determinato punto, e infatti questa volta non sbaglia nulla riuscendo anche a prendere un po’ di margine nell’ultimo giro e tagliando dunque il traguardo vincitore. Alle sue spalle Volpini riesce in extremis a passare Filippini e a chiudere secondo, mentre Di Rago è quarto. Magliocchetti, quinto, precede di ben nove secondi il serpentone citato sopra. Dodicesimo Giorgi, poi Puggelli, Lorenzo De Pera, Santoro e Marracci, al suo esordio in pista avendo saltato Sarno per infortunio. RISULTATI (8 giri, 18,800 km): 1° Mencarelli in 11’26”137; 2° Volpini a 1”080; 3° Filippini a 1”209; 4° Di Rago a 1”506; 5° Magliocchetti a 5”057.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©