Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

5 stelle Euroncap per Renault Zoe: anche i veicoli Z.E. al top in sicurezza


5 stelle Euroncap per Renault Zoe: anche i veicoli Z.E. al top in sicurezza
06/03/2013, 17:10

Renault ZOE ottiene il rating delle “5 stelle” a seguito dei test di sicurezza passiva effettuati dall’ente indipendente EuroNCAP. Ottenuto sulla base delle norme più severe, vigenti da gennaio 2013, questo risultato conferma ancora una volta la competenza di Renault in tema di sicurezza passiva.


Con uno score di 82% del risultato globale, Renault ZOE si posiziona in testa al segmento, ottenendo, in particolare, il miglior rating per i criteri Urto Pedone.


Oltre a tale riconoscimento, Renault ZOE è ambasciatrice della label Fix4sure e garantisce un comportamento dinamico e rassicurante, grazie ad un telaio reattivo e preciso.

 

Per circolare tranquillamente e senza stress in contesti urbani, ZOE si dota di Z.E. Voice: un alert esterno che avvisa i pedoni dell’arrivo del veicolo e che consente di valutarne la velocità, poiché la frequenza del segnale varia in funzione della velocità del veicolo.

Renault ZOE è, quindi, un’”autentica” automobile, perfettamente paragonabile ad un veicolo termico.

Un lavoro sistematico per la protezione ottimale di tutti i passeggeri
Renault ZOE si colloca allo stesso livello di sicurezza passiva di Nuova Clio, con cui condividela piattaforma. Renault ha sviluppato soluzioni che prendono in considerazione l’incidentologia e i comportamenti reali, in un approccio più globale e più efficace per la sicurezza dei passeggeri. Per garantire una maggiore protezione degli occupanti, l’architettura elettronica di Renault ZOE evolve, in modo da permettere un innesco più tempestivo degli equipaggiamenti di protezione di ultima generazione.

Criterio protezione passeggeri adulti

In caso di urto frontale, i passeggeri dei sedili anteriori di Renault ZOE sono protetti da due airbag ad alto rendimento, da airbag nella seduta del sedile, da cinture di sicurezza equipaggiate con pretensionatori e limitatori di carico a 400 daN.

Posteriormente, tutti i posti dispongono di cinture a 3 punti di ancoraggio, complete di limitatore di carico sui posti laterali.


Frutto dell’innovazione Renault, la tecnologia “Fix4sure” è studiata per contrastare l’effetto submarining (scivolamento del passeggero sotto la cintura in caso di urto frontale) e protegge efficacemente tutti i passeggeri di Renault ZOE, grazie ad una specifica deformazione nella seduta di ogni sedile, associata alla posizione ribassata dalle fibbie della cintura di sicurezza e agli airbag nella seduta per i posti anteriori.

Importante causa di mortalità (zona di protezione molto ridotta), l’urto laterale ha beneficiato di un trattamento specifico, ottenendo un risultato spettacolare, con lo score massimo di 8 punti sugli 8 possibili. Per intuire e reagire fino a due volte più rapidamente, Renault ZOE dispone di 2 sensori: uno nella porta anteriore e l’altro nel montante centrale. Uno specifico algoritmo adatta i tempi di elaborazione alla violenza dell’urto, ed innesca l’airbag testa-torace di nuova generazione.

Tali risultati, associati all’urto contro un palo e a quello posteriore, consentono a Renault ZOE di ottenere uno score di 32 punti su 36 per l’Urto adulto, uno dei migliori risultati nel segmento delle piccole.


Criterio protezione bambini

Grazie alla progettazione della struttura e ai ganci Isofix a 3 punti di ancoraggio, disponibili sul sedile passeggero anteriore e sui posti laterali posteriori, la protezione dei bambini a bordo di Renault ZOE è tra le migliori del segmento B, con 39 punti sui 49 possibili, nonostante la valutazione sia stata effettuata seguendo un protocollo più severo.


Renault ZOE ai vertici del segmento per la protezione dei pedoni

Il frontale di ZOE è stato sviluppato per minimizzare le lesioni provocate in caso di urto contro un pedone. Il paraurti è stato disegnato senza sporgenze e la zona della parte inferiore del parabrezza, abitualmente molto rigida, è stata progettata per deformarsi, riducendo di conseguenza i rischi di lesioni in tale zona. Il cofano motore è stato rialzato, per preservare una zona di deformazione tra la struttura e le parti superiori del motore. Con 24 punti su 36, Renault ZOE è l’auto più efficace del segmento in tema di Urto pedone.


La sicurezza nel DNA … e negli equipaggiamenti

Renault ZOE è equipaggiata, di serie, di regolatore/limitatore di velocità con richiamo sonoro, spie luminose e sonore per cintura di sicurezza non allacciata a tutti i posti e controllo elettronico della stabilità ESP. Tali dotazioni consentono all’auto di ottenere 8 punti con il nuovo protocollo più severo.


Un approccio pragmatico ed impegnato

Renault fonda la sua impostazione sull’incidentologia e la sicurezza reale, per proporre prodotti adatti alle realtà del traffico, con equipaggiamenti montati di serie fin dal primo livello di gamma. In tale prospettiva, il Costruttore considera prioritarie le tecnologie più efficaci per prevenire qualsiasi rischio d’incidente, correggere le situazioni di guida impreviste e proteggere i passeggeri in caso di urto: un’impostazione globale, che non si limita ad un determinato equipaggiamento o una particolare tecnologia. Negli anni, Renault si è imposta come riferimento in tema di sicurezza automobilistica, un ruolo confermato, in particolare, dai risultati ottenuti a livello dei rating mediatici.

In tema di sicurezza attiva, la qualità del telaio, associata ad un modello digitale auto-adattativo della dinamica del veicolo, consente di individuare con grande precisione le situazioni di emergenza. Di serie, le funzioni ABS ed ESP si rivelano più efficaci, con

 

 

 

un’azione al momento giusto che evita gli strappi violenti. L’insieme centralina/blocco idraulico integra anche l’assistenza alla frenata di emergenza (AFE).


Il lavoro compiuto sull’ergonomia consente al conducente di concentrarsi sulla guida. Per un maggior comfort di utilizzo, la leggibilità delle informazioni è stata migliorata, grazie ad una presentazione più chiara e grafica. Renault ZOE beneficia di moderni equipaggiamenti di assistenza alla guida: comando vocale per il navigatore e per il pilotaggio di alcune funzioni sulle versioni equipaggiate con il sistema multimediale R-Link e automazione di diversi dispositivi, come l’accensione delle luci, l’attivazione dei tergicristalli o l’assistenza al parcheggio posteriore, con camera di retromarcia su alcune versioni. Tutte le versioni di ZOE dispongono della funzione vivavoce Bluetooth®.

 

Per quanto riguarda Z.E. Voice, è udibile da 1 a 30 km/h mentre, da fermo, il veicolo è perfettamente silenzioso. L’alert è stato oggetto di un particolare design, per creare un’identità sonora corrispondente allo spirito di ZOE, ed è stato sviluppato in collaborazione con l'équipe Perception et Design Sonores dell'IRCAM (Institut de Recherche et Coordination Acoustique / Musique). Il conducente potrà scegliere tra 3 suoni diversi: “Pure”, “Glam” e “Sport”, ed escluderlo con una semplice pressione del pulsante. L’alert si ripristina automaticamente nel momento in cui il conducente riavvia il veicolo

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©