Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

70 anni fa iniziava la produzione del Maggiolino


70 anni fa iniziava la produzione del Maggiolino
29/12/2015, 18:53

Tra Natale e Capodanno del 1945, in una fabbrica di Wolfsburg, in Germania, iniziava la produzione di una autovettura che sarebbe diventata un mito: il Maggiolino. Allora non si chiamava così, aveva un nome anonimo "55 Type 1", affibbiatogli dagli inglesi, che controllavano quella zona della Germania. Ma i primi prototipi erano stati presentati da Manfred Porsche nel 1939, e Hitler aveva scelto il loro nome: "Auto della Forza attraverso la Gioia" (al momento dell'annuncio, Porsche si girò terrificato verso la figlia e sottovoce disse: "ma come potremo mai vendere un'auto con questo nome?"). Si trattava di una macchina molto economica, fatta per gli operai. E per loro venne introdotto il pagamento rateale: pagavano 10 marchi al mese per avere un bollino che incollavano su una tessera. E migliaia di loro riuscirono a completare la tessera pèrima che una sola vettura fosse uscita dalla fabbrica. E furono anche i primi a godere del Maggiolino in versione civile (durante la guerra la fabbrica aveva prodotto tra maggiolini in versione di guerra: una anfibia, una per andare sullo sterrato ed una vettura comando fatta in pochissimi esemplari). 

La produzione poi crebbe e nel 1967 venne chiamata appunto "Maggiolino", diventando poi la macchina icona di una generazione di hippy. L'ultima vettura della serie (prodotta in oltre 21 milioni di esemplari) uscì dalla catena di montaggio di Puebla, in Messico. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©