Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

La nuova Cross Golf si posiziona tra MPV e SUV

A Ginevra debutterà anche la nuova Cross Golf


A Ginevra debutterà anche la nuova Cross Golf
25/02/2010, 16:02

Al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra, debutterà in anteprima mondiale anche la nuova Cross Golf caratterizzata da un design inedito, nuovi motori TDI e TSI ed equipaggiamenti arricchiti. Dopo la Golf, la Golf Plus, la Golf Variant, la Golf GTI e la recentissima Golf R, ognuna con la propria personalità, la gamma si completa ora con la sesta variante.

I componenti high-tech sono utilizzati trasversalmente in tutte le Golf e appartengono a una filosofia costruttiva innovativa e modulare. Così è nata la nuova Cross Golf: come la precedente, partendo dalla base della Golf Plus. La Cross Golf crea, per la sua versatilità, un collegamento tra gli MPV (Multi Purpose Vehicle) e i SUV (Sport Utility Vehicle), riunendo in una sola vettura la flessibilità di una monovolume alla robustezza di una fuoristrada. Il tutto, offrendo anche l’ormai apprezzatissima posizione di guida rialzata.

Motorizzazioni Euro 5: parsimoniosi e innovativi TDI e TSI
Gli acquirenti della Cross Golf potranno beneficiare di motori di nuova generazione, appositamente studiati per consumare meno. Vengono offerti principalmente solo propulsori sovralimentati e con iniezione diretta a benzina (TSI) e Diesel (TDI common rail). Grazie alle innumerevoli tecnologie BlueMotion, come il sistema start/stop e il sistema di recupero dell’energia cinetica, emissioni e consumi diminuiscono. E non è un caso che non ne risenta la dinamica di guida. Al contrario. L’esempio più evidente è dato dalla Cross Golf 1.4 TSI 160 CV: con i suoi 240 Nm (disponibili a partire da 1.500 giri) questo motore benzina con doppia sovralimentazione permette di raggiungere la velocità massima di 207 km/h e, con cambio manuale a 6 marce, i consumi nel ciclo combinato si attestano ad appena 6,8 litri/100 km e le emissioni di CO2 a 159 g/km.

Perfino rispetto al TSI della prima generazione, che aveva 20 CV in meno, il consumo è inferiore di 0,5 litri. Il TSI si può abbinare al cambio DSG a sette rapporti, disponibile come optional; anche in questo caso il consumo rimane contenuto a 6,8 litri. Le altre motorizzazioni TSI disponibili hanno potenze di 105 e 115 CV.

I nuovi motori TDI common rail della Cross Golf sono estremamente parchi nei consumi. Hanno potenze comprese tra 105 (motore 1.6) e 140 CV (motore 2.0) e montano di serie il filtro antiparticolato. Il motore TDI 140 CV, ad esempio, con cambio manuale a 6 marce, nel ciclo combinato consuma soltanto 5,3 litri per 100 km (a fronte di emissioni di CO2 pari a 138 g/km). La straordinaria coppia massima di 350 Nm è disponibile già da 1.750 giri.

Il cambio automatico della nuova era: il cambio DSG disponibile in abbinamento a quattro dei cinque motori
Fatta eccezione per il motore TSI 105 CV, tutti gli altri motori possono essere abbinati al cambio a doppia frizione (DSG). Per le versioni benzina è disponibile il cambio DSG a 7 rapporti, mentre i TDI montano una versione a 6 rapporti appositamente adattata per gestire al meglio i più elevati valori di coppia. Tutte le motorizzazioni della Cross Golf rispondono alla severa normativa sui gas di scarico Euro 5.

Esterni della Cross: il nuovo DNA del design plasma il frontale
La seconda generazione della Cross Golf si differenzia chiaramente dal modello precedente per i tratti tipici del nuovo design Volkswagen. Questo stile si riflette in modo particolare nell’accento posto allo sviluppo orizzontale della calandra e del paraurti anteriore. Questo andamento delle linee si abbina perfettamente ai tratti tipici che caratterizzano la nuova Cross.

Rispetto alla prima generazione della Cross Golf, la robusta carrozzeria di questa agile off-road è stata elegantemente ridisegnata per esprimere al meglio lo stile di design del nuovo DNA Volkswagen. Analogamente alla nuova Cross Polo, il design del frontale è stato fortemente rielaborato. Gli elementi di rivestimento color antracite nella parte superiore del paraurti anteriore seguono i principi stilistici dello sviluppo orizzontale. Ai lati trovano posto i fari fendinebbia di serie. In basso il frontale è protetto da una barra trasversale tinta argento, che riprende stilisticamente la protezione sottoscocca.

Sulle fiancate la nuova Cross Golf mostra i tipici passaruota allargati, le minigonne e le protezioni per le porte. Come il paraurti anteriore, anche quello posteriore è dotato di una protezione sottoscocca tinta argento. Grazie alle protezioni verniciate in colore scuro, la Cross Golf, con i suoi 20 mm in più di altezza da terra, riesce ad affrontare anche tracciati fuoristrada. Al contempo questi particolari riparano dagli urti anche nel traffico cittadino.

Come negli altri modelli Cross, i gusci dei retrovisori sono argentati e riprendono le stesse tonalità degli elementi di protezione del sottoscocca integrati nei paraurti. Si abbinano perfettamente anche le barre portatutto argentate. Completano il look, gli inserti cromati sulle fiancate e i nuovi cerchi in lega leggera da 17 pollici nel nuovo disegno Cross.

Per quanto riguarda i colori della carrozzeria, la Volkswagen offre la nuova Cross Golf in sei colori: dal sempre attuale “Candy Weiß” allo “United Grey” e al “Reflexsilber Metallic”, agli “Shadow Blue Metallic” e “Kashmirbraun Metallic”, fino al classico “Deep Black Perleffekt”.


Interni: molto spazio in un ambiente esclusivo
Lo stile inconfondibile e un ambiente fresco e giovanile caratterizzano gli interni della nuova Cross Golf. Di serie sono presenti i sedili sportivi (anteriori) con rivestimento in tessuto bicolore. La parte interna dei sedili e degli schienali è caratterizzata dalla trama del tessuto a linee diagonali incrociate che si abbina perfettamente al colore dei fianchetti e degli schienali dei sedili. Il retro degli schienali dei sedili anteriori, è dotato di tavolino reclinabile e tasche portaoggetti. Il tessuto di rivestimento degli interni è nella stessa tonalità di colore dei sedili. Anche il rivestimento del pavimento è intonato con il resto degli interni.

Oltre a tutto ciò la Cross Golf si riconosce per le otto bocchette d’aerazione tonde sulla plancia. Sempre di serie, volante a tre razze pomello del cambio rivestiti in pelle, materiale utilizzato anche per realizzare la cuffia della leva del cambio. Non da ultimo troviamo i nuovi listelli sottoporta con la scritta Cross Golf e la pregiata pedaliera in look alluminio.

Gli interni della nuova Cross Golf, come anche quelli della Golf Plus, si contraddistinguono per la posizione di guida rialzata e per l’enorme flessibilità di utilizzo. Inoltre, la Cross Golf offre un notevole spazio per le gambe di tutti i passeggeri. E c’è di più: la capacità di carico del vano bagagli varia da un minimo di 395 litri fino ad un massimo di 540 litri, in base alla posizione del divano posteriore, regolabile in senso longitudine, sdoppiabile e ribaltabile asimmetricamente. Se gli schienali posteriori vengono ribaltati completamente, il volume di carico aumenta fino a 1.450 litri.

Equipaggiamenti di serie: Cross significa anche esclusività
Di serie la Cross Golf offre specchietti retrovisori a regolazione elettrica e riscaldabili, gruppi ottici posteriori con tecnologia LED, vetri atermici oscurati, luci diurne e chiusura centralizzata con radiocomando. La dotazione degli interni è particolarmente ricca, con elementi quali climatizzatore semiautomatico Climatic, sedile del guidatore regolabile in altezza, alzacristalli elettrici (anteriori e posteriori), piantone dello sterzo regolabile in altezza e profondità, indicatore multifunzione, sbloccaggio a distanza del tappo del serbatoio, cassetto portaoggetti refrigerato dotato di serratura, luci di lettura anteriori, cassetto portaoggetti sul padiglione e in tutte le porte e, nelle porte anteriori, anche un portabottiglie da 1,5 litri.

Interni in pelle (Vienna), fari bixeno con luce di svolta e telecamera per la retromarcia sono solo alcuni degli optional offerti per la Cross Golf. Chi vuole parcheggiare in tutta semplicità può ordinare la Cross Golf con il Park Assist e lasciare che faccia tutto da sola. Sempre a richiesta, la nuova Cross Golf si può dotare di regolatore automatico della distanza (ACC) che, grazie a un radar, mantiene la giusta distanza dal veicolo che precede

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.