Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

In via Orazio da domani

A Napoli il primo negozio dedicato alle piante grasse


A Napoli il primo negozio dedicato alle piante grasse
11/12/2009, 16:12

NAPOLI - Da balcone, per la scrivania dell’ufficio, per un giardino importante. Le piante grasse da sempre rappresentano la soluzione ideale per chi ama circondarsi di verde senza doversi imbarcare in una complicata gestione, e del resto l’amore per le mete esotiche rende spesso automatica l’associazione tra queste piante ed il Sud America, le terre del rum e del sole.

Lo sanno bene l’attore protagonista di “Un posto al sole” Patrizio Rispo ed il comico Francesco Paolantoni, che ad ogni buon conto si sono già messi in lista d’attesa per una delle meraviglie “spinose” che da domani saranno reperibili a via Orazio 82 (Posillipo) nel primo negozio in città interamente dedicato alle piante grasse di lusso ma non solo.

Inaugurerà infatti alle 18 “Fioredicactus”, l’eden degli appassionati che qui potranno trovare esemplari rarissimi seguiti da un’azienda con esperienza decennale e specializzata in queste piante. Proposte al pubblico con cifre anche a quattro zeri, alcuni esemplari di particolare prestigio superano i cinquemila euro di valore, i vari cactus et similia che saranno visibili già domani pomeriggio sono senz’altro destinati ad un pubblico di intenditori ed amanti dell’arredo d’interno, tanto più che in abbinamento sarà proposta una selezione di vasi di design che li trasformerà in un vero e proprio complemento d’arredo.

Il negozio dispone di oltre mille varietà di piante grasse, di tutte le forme e dimensioni, dalle più giovani prodotte in serra ed adatte quindi agli interni a quelle secolari, reperite in ogni angolo del mondo da un esperto del settore ed adatte ad abbellire un esterno di prestigio.

Tante le specie da collezione già visibili: dalla cactacee alle euphorbiacee, dalle crassulaceee alle echinacee fino alle più ricercate come il Ferocactus Stainesii da un metro di diametro, il Pachycereus Pringlei di tre metri d’altezza, per continuare ancora con l’Echinocactus Grusonii che può vantare a sua volta una circonferenza di un metro e mezzo ed una rarissima Aloe Bainesii, per citare solo le più consuetudinarie.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©