Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

A Napoli la prima agenzia green economy


A Napoli la prima agenzia green economy
29/11/2011, 16:11

Sensibilizzare i cittadini al risparmio energetico. E' questo l’obiettivo che si prefigge NeaHelioPolis, la prima EcoAgency cittadina delle energie rinnovabili che giovedì 1 dicembre 2011 alle 17:30, inaugurerà il suo primo corner in Piazzetta Rodinò a Napoli. Il "green project" nasce dall'idea di un gruppo di giovani imprenditori napoletani, trentenni: Lucio Murena, Valerio Siniscalco, Filippo Gasperoni, con lo scopo di aprire ed avvicinare il mondo della green economy al singolo cittadino, attraverso informazioni e servizi energetici integrati. Oltre, alla formula vincente che coniuga tecnologia, efficienza e design con gli zaini fotovoltaici, che grazie alla leggera batteria d’accumulo, permettono di ricaricare il proprio telefonino o computer in qualsiasi momento; la bicicletta elettrica, che consente di rivoluzionare il rapporto tra l’uomo e la mobilità urbana; o la tenda da sole, completamente avvolgibile, che produce contemporaneamente ombra ed energia elettrica inesauribile.
Una nuova filosofia di vita con cui è possibile capovolgere la relazione tra Individuo, energia e ambiente. Da consumatore di energia tradizionale il cittadino diventa produttore di energia pulita, e protagonista della rivoluzione energetica. EcoAgency è il primo sportello del sud Italia, aperto al pubblico, con lo scopo di migliorare l’ambiente partendo dal singolo individuo, protagonista della vera rivoluzione energetica.
“ Lo sviluppo sostenibile è l’unica strada da percorrere per recuperare il rapporto simbiotico con la Terra- hanno affermato i responsabili dell’ NHP . Per questo puntiamo ad essere un riferimento per l’applicazione di un modello di sviluppo sostenibile integrato, fondato sulle migliori tecnologie disponibili per il risparmio energetico, la produzione di energia da fonti rinnovabili, la bioedilizia, la mobilità, la gestione idrica e dei rifiuti, ed abbiamo come obiettivo il recupero dell’equilibrio tra l’Uomo, la città e l’energia quotidianamente donata dal Sole”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©