Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Alla ricerca della "particella di Dio"

A novembre riprenderà a funzionare l'LHC


A novembre riprenderà a funzionare l'LHC
31/07/2009, 17:07

L'LHC, il più grande accelleratore nucleare del mondo, dopo lo stop immediatamente dopo il suo collaudo, si prepara a ripartire. Lo start è fissato a novembre, appena completati i lavori di riparazione. Infatti i danni sono stati notevoli: un falso contatto ha creato un arco elettrico che ha finito per lacerare uno dei tubi che portano l'elio liquido a bassissime temperature. Questo ha creato una fuoriuscita del liquido che, a temperatura ambiente, diventa quasi immediatamente gas, creando una specie di ciclone, che ha danneggiato i magneti. E quindi è stato necessario sostituirne ben 56, rinforzare il tutto e soprattutto evitare che le cose si ripetano.
Così si potrà riprendere, a novembre, a far scontrare protoni ad alta velocità, per trovare il bosone di Higgs o "particella d Dio", una particella finora ipotizzata nei calcoli, ma la cui esistenza è incerta. Ma che, se esistesse, permetterebbe di far quadrare le teorie matematiche sulla creazione e l'andamento dell'universo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©