Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

Il Velodromo dell'Eur pieno di amianto

A Roma è scoppiata una bomba ecologica



A Roma è scoppiata una bomba ecologica
06/02/2009, 11:02

Probabilmente tutti ricorderanno le immagini (nel video allegato), tragicamente affascinanti, dell'esplosione del Velodromo dell'Eur, demolito il 24 luglio scorso. Ma Annibale Mottana, dell'Accademia dei Lincei, lancia l'allarme: al momento dell'esplosione, contrariamente a quanto affermato dalla società EUR S.p.A., proprietaria dell'impianto, l'impianto non era stato ripulito dall'amianto che nel 1960 era stato impiegato per la sua costruzione. E nelle immagini si vede l'enorme nuvola di fumo che, dopo l'esplosione, si espande sulla zona. Una nuvola che a questo punto è facile immaginare piena di filamenti di amianto, che hanno finito con l'inquinare i polmoni dei cittadini, e che nel futuro creeranno tumori e mesoteliomi.
La prima avvisaglia ci fu nel settembre 2008, quando fu portata al Consigliere della XII municipalità Matilde Spataro una lettera, dove si diceva che erano stati trovati due tubi di cemento-amianto della lunghezza di 25 metri ognuno. Ma da allora nessuno ha mosso un dito o ha avvisato la cittadinanza dell'accaduto.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©