Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

AAA Cercasi viaggi su Facebook


AAA Cercasi viaggi su Facebook
20/12/2011, 11:12

Dall’agenzia di viaggi ai social network il passo è breve, e i single lo hanno capito. Ormai la consulenza di viaggio si è spostata dalle scrivanie alle tastiere dei computer. A rivelarlo è il tour operator Speed Vacanze, specializzato in viaggi di gruppo per single. Secondo un’indagine, infatti, ben il 38% dei viaggiatori scoppiati considera essenziale la consulenza di amici virtuali per decidere la meta verso la quale indirizzarsi e l’albergo da prenotare.

Seguono a ruota, con una percentuale del 27%, coloro che scelgono come fonte primaria di consigli i siti specializzati in viaggi, che forniscono informazioni dettagliate sulle vacanze.



“Gli utenti che si rivolgono agli amici di Facebook – spiega Giuseppe Gambardella, fondatore di Speed Vacanze – sanno che i consigli che riceveranno saranno disinteressati e obiettivi. Ecco perché preferiscono questo tipo di consulenza a quello degli addetti ai lavori”.



I forum sono considerati delle fonti di informazione primaria da una percentuale di navigatori web single pari al 20%. Il concetto è sempre quello di ricercare informazioni imparziali riguardo alla scelta di mete vacanziere o di strutture ricettive. Valutazioni e commenti, soprattutto di chi c’è già stato, sono tenuti di gran conto da coloro che vogliono acquistare una vacanza. Inoltre molti danno grande importanza alle foto che vengono caricate dagli utenti, di gran lunga più realistiche di quelle presenti nei cataloghi presenti in agenzie.



“Attendibilità, chiarezza e professionalità è quello che gli utenti del web cercano in un sito internet. Gli operatori turistici quindi possono intervenire sui forum per dare indicazioni riguardo alla propria offerta, ma sempre rivelando la propria identità. Gli utenti si accorgono della presenza di commenti ed opinioni costruite ad hoc e, in quel caso, la propria operazione di reputation management può rivelarsi un flop ” spiega Gambardella.



Tuttavia ancora resiste un 15% di vacanzieri che preferisce rivolgersi all’agenzia di viaggio su strada per poca fiducia nei confronti del web. Una tendenza questa che lentamente sta cambiando, proprio grazie ai social network che permettono di scambiare opinioni in tempo reale.



“Speed Vacanze utilizza la sua pagina ufficiale su Facebook proprio per far conoscere agli utenti più dubbiosi come funzionano i nostri viaggi di gruppo. Centinaia di utenti si interfacciano ogni giorno chiedendo consigli, pareri e informazioni sulle vacanze. Per permettere agli utenti di condividere le proprie esperienze di viaggio e conoscerci meglio stiamo organizzando un mega raduno single su Facebook durante il quale gli utenti, connessi tutti insieme alla stessa ora, potranno interagire sulla bacheca della Fan Page Speed Vacanze o tramite una web chat gratuita”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©