Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

Abruzzo: 35 milioni per efficienza energica e rinnovabili

Il dettaglio sui nuovi fondi per lo sviluppo sostenibile

Abruzzo: 35 milioni per efficienza energica e rinnovabili
25/01/2011, 21:01

"Con il fondo messo a disposizione della Regione Abruzzo inizieranno presto i progetti di istallazione di impianti per la produzione di energia da fonte rinnovabile accanto ad interventi di ristrutturazione di edifici scolastici energivori. Al contempo si procederà con campagne informative e di sensibilizzazione della popolazione". 
Così si legge nella sezione "Ambiente" de La Repubblica  riguardo i nuovi fondi destinati dalla Regione abruzzese allo sviluppo sostenibile. La regione colpita dal devastante terremoto che ha distrutto L'Aquila, con i presidenti delle province di Pescara, Guerino Testa, Chieti, e con il governatore dell'Abruzzo Gianni Chiodi, tenta dunque di concretizzare il proprio impegno nella promozione e nell'utilizzo delle fonti rinnovabili.
Un obiettivo ambizioso che si preoccuperà, come intuibile, anche di limitare al massimo le emissioni nocive che possono causare gravi danni all'atmosfera. Lo stanziamento dei fondi, come ha ricordato Chiodi, rientra del fondo europeo POR/FESR 2007/2013 – Asse II Energia. I 35 milion di euro che verranno stanziati, infatti, rientrano nei 347 milioni previsti dal Programma Operativo Regionale previsto per il periodo 2007-2013 per "la definizione e l’intraprendimento di politiche d’efficientamento energetico e sviluppo della generazione di energia da fonte pulita".
Il tutto è pensato per poter rispettare gli obiettivi di decremento delle emissioni di CO2 nei territori dell'Europa continentale entro il 2020. Per la precisione, i 35 milioni di euro saranno così suddivisi: 239mila euro al sostegno di Province e Comuni, 4 milioni per la “Promozione della produzione di energie da fonti rinnovabili” e ben 28 milioni alla “Promozione di sistemi di risparmio energetico”.
Ma il piano non preve soltanto operatività tecnica completa ed aggiornamento delle vecchie fonti d'energie. Dalla Regione hanno infatti precisato che, contemporaneamente ai lavori di ammodernamento, sarà avviata una poderosa capagna di "sensibilizzazione" rivolta a tutta la popolazione al fine di favorire un vero e proprio "cambiamento dei processi culturali e delle abitudini dei cittadini”.
La cifra stanziata per tale, non semplice operazione sarà di tre milioni e 239 mila euro. Tutto il programma di promozione della nuova cultura ambientalista, partirà così dalle scuole; ristrutturando i vecchi edifici e dotandoli di nuove apparecchiature e di nuovi sistemi ecologici e a risparmio energico. In tal modo, agli studenti, sarà mostrato direttamente a scuola il funzionamento della cosidetta "green policy" e della sempre più diffusa "green economy".

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©

Correlati