Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Ad Avellino i massimi esperti nazionale ed internazionali di androurologia


Ad Avellino i massimi esperti nazionale ed internazionali di androurologia
04/11/2009, 17:11


AVELLINO - Per la prima volta in Italia le società nazionali di Urologia e Andrologia insieme per confrontarsi sulle più importanti novità nel settore dell’andrologia medico-scientifica con sessioni in live surgery per mostrare in diretta le innovazioni che stanno portando a cambiamenti fondamentali in chirurgia.
Sarà proprio Avellino ad ospitare il Corso nazionale di aggiornamento UROP per medici ed infermieri dal titolo “Nuove strategie medico-chirurgiche in Andrologia”, che si terrà venerdì 6 e sabato 7 novembre presso il Centro Congressi dell’Hotel de la Ville.
L’importante evento medico-scientifico è promosso ed organizzato dall’UROP, Urologi Ospedalità Gestione Privata, con il patrocinio della SIA – Società Italiana di Andrologia, e della SIU – Società Italiana di Urologia.
Direttore del Corso è Stefano Pecoraro, mentre il Comitato Scientifico è composto da Vincenzo Mirone, Vincenzo Gentile e Rosario Leonardi. Numerosi i docenti e gli esperti di livello nazionale ed internazionale che saranno presenti per l’occasione: Maurizio Carrino, Virgilio Cicalese, Mario Coscione, Enrico Di Cerbo, Ferdinando Fusco, Fabio Galasso, Vincenzo Gentile, Bruno Giammusso, Renato Giannella, Roberto Giulianelli, Ciro Imbimbo, Rosario Leonardi, Aldo Maffucci, Vincenzo Mirone, Emilio Morelli, Alessandro Palmieri, Alessandro Papini, Stefano Pecoraro, Diego Pozza, Luigi Salzano, Salvatore Sansalone, Giuseppe Sepe, Mauro Silvani, Enrico Spera, Vincenzo Tripodi, Domenico Tuzzolo, Paolo Verze e Antonio Vitarelli.
L’evento verterà per la parte medica sulle tematiche della salute sessuale maschile, sulla fertilità maschile e sull’approccio sessuale da parte dell’uomo. Saranno anche affrontati argomenti di grande rilevanza come la commercializzazione di un nuovo farmaco per l’eiaculazione precoce, testato proprio in Italia dalle società italiane di Urologia e Andrologia. Tra le tematiche che saranno affrontate, anche l’infertilità nel giovane uomo e la possibile incidenza negativa dei farmaci, argomento sul quale l’UROP, la SIA e la SIU stanno conducendo una importante campagna di prevenzione e sensibilizzazione in età scolare, che ha visto già la redazione di due registri in Italia, ovvero in Campania e in Toscana.
Sul fronte chirurgico, sarà presentata la nuova chirurgia di impianti protesici penieni TITAN OTR, novità assoluta in campo mondiale. Il primo impianto in Italia di protesi peniena è stato eseguito alla Clinica “Malzoni” di Avellino da Stefano Pecoraro, responsabile Andrologia Medica e Chirurgica del reparto di Alta Specialità di Nefro-Uro-Andrologia guidato da Giuseppe Sepe, anche presidente dell’UROP.
“Laddove si sviluppi una disfunzione erettile non farmacoresponsiva alle terapie locali e/o orali - spiega il Dr. Stefano Pecoraro - la chirurgia degli impianti penieni idraulici offre una soluzione definitiva ed ottimale. Infatti la protesi tricomponente peniena di nuova generazione OTR, simula perfettamente lo stato di flaccidità (pene a riposo) e lo stato di erezione piena che permette al paziente il ripristino di una normale attività sessuale con indice di soddisfazione superiore al 93%”.
Una sessione specifica del Corso di aggiornamento sarà proprio dedicata alla nuova protesi TITAN OTR, con l’impianto di cinque protesi in live surgery in varie patologie di disfunzione erettile.
Il Corso si aprirà venerdì 6 novembre alle ore 14 con il saluto delle autorità: il presidente UROP Giuseppe Sepe, il presidente della SIA Vincenzo Gentile, il presidente dell’ACU Virgilio Cicalese, e il consigliere della SIU Rosario Leonardi. A seguire Stefano Pecoraro, Ciro Imbimbo e Bruno Giammusso illustreranno obiettivi e finalità del Corso.
Alle ore 14.15, si aprirà la prima sessione sul tema “Disagio sessuale nel giovane adulto” che sarà moderata da Giuseppe Sepe. Interverranno Rosario Leonardi (“Definizione di richiesta atipica e disagio sessuale”), Enrico Di Cerbo (“Anoressia sessuale a 35 anni?”), ed Emilio Morelli (“Terapia tutorata”).
La seconda sessione, in programma alle ore 15, sarà moderata da Luigi Salzano e verterà sul tema “Ripresa funzionalità erettile post PR”. Interverranno Roberto Giulianelli (“Correlazioni di anatomia chirurgica”) e Maurizio Carrino (“Algoritmo terapeutico”). A seguire la lettura ad invito “Ruolo della terapia testosteronica in Italia”, che sarà introdotta da Diego Pozza e sulla quale interverrà Paolo Verze (“Fatti e misfatti”).
Alle ore 16.30 la terza sessione sul tema “Eiaculazione precoce” moderata da Rosario Leonardi. Interverranno Bruno Giammusso (“Un problema in corso di soluzione?”) e Alessandro Palmieri (“La nuova terapia farmacologica”). A seguire la lettura magistrale su “LUTS e D.E.” che sarà tenuta da Vincenzo Gentile e introdotta da Domenico Tuzzolo.
La quarta sessione, “Prevenzione nell’età scolare”, in programma alle ore 18.30, sarà moderata da Aldo Maffucci e vedrà l’intervento di Virgilio Cicalese e Alessandro Papini (“Modelli adottati nelle Regioni Campania e Toscana”), Mauro Silvani (“Sport, doping e sessualità”) e Vincenzo Tripodi (“Infertilità”). A seguire la lettura ad invito sul tema “Studio multicentrico internazionale sulla tecnica di Egydio”. Introduce Stefano Pecoraro, interviene Salvatore Sansalone (“Risultati a due anni”).
La seconda giornata del Corso di aggiornamento, in programma sabato 7 novembre, sarà dedicata al Corso di implantologia protesica TITAN OTR in live surgery, in diretta dalla Clinica “Malzoni” di Avellino. La prima sessione comincerà alle ore 8 con Ciro Imbimbo e Alessandro Palmieri che eseguiranno dalla Sala A un impianto di protesi peniena per via infrapubica. A seguire, alle ore 9, Bruno Giammusso e Salvatore Sansalone eseguiranno dalla Sala B un impianto di protesi peniena postpriapismo; alle ore 10 Panelist con Enrico Spera su “Ruolo delle protesi malleabili”, mentre alle ore 10.30 Diego Pozza e Mauro Silvani eseguiranno dalla Sala A un impianto di protesi peniena per via penoscrotale. Alle ore 11 Panelist con Antonio Vitarelli su “Soddisfazione a lungo termine”. Provokers della prima sessione saranno Aldo Maffucci e Rosario Leonardi. Alle ore 11.30 comincerà la seconda sessione con un espianto di protesi bicomponente ed impianto di protesi peniena tricomponente che sarà eseguito dalla Sala B da Bruno Giammusso e Ciro Imbimbo. Alle ore 12.30 Stefano Pecoraro e Renato Giannella eseguiranno dalla Sala A un impianto di protesi peniena con corporoplastica di raddrizzamento sec. Egydio. A seguire discussione, compilazione questionario e chiusura dei lavori. Provokers della seconda sessione saranno Enrico Spera e Antonio Vitarelli.
Al Corso sono stati assegnati 7 Crediti ECM, che saranno rilasciati previa verifica della presenza a tutte le sessioni e previa compilazione e superamento dei test valutativi. La partecipazione parziale non dà diritto ad alcun credito.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©