Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Conferenza a Cesano Maderno

Adolescenza nel contesto sociale


Adolescenza nel contesto sociale
10/03/2010, 17:03

MONZA - Mercoledì 17 Marzo 2010 alle ore 20:30 nella Sala Aurora di Palazzo Arese Borromeo a Cesano Maderno (Mb) l'Associazione senza fini di lucro ADIMO - Associazione Di Informazione sulla Medicina Omeopatica - con il patrocinio dell'Assessorato Servizi alla Persona della città di Cesano Maderno organizza la conferenza “Adolescenza nel contesto sociale – giurisprudenza, sociologia, psicologia e omeopatia”.
Parteciperanno come relatori: don Claudio Burgio - vice cappellano del carcere "Beccaria" e Presidente dell'Associazione Kayròs, la dottoressa Mirella Cagnetta – responsabile Adimo Lombardia, la dottoressa Anna Maria Fiorilli - sostituto procuratore del Tribunale dei Minori di Milano, il dottor M. Bahà el Din Ghrewati - neuropsichiatra medico chirurgo omeopata unicista, la dottoressa Gabriella Mastore - psicologa e psicoterapeuta integrativa certificata, la dottoressa Roberta Minotti - avvocato penalista del Foro di Monza, l'ingresso è gratuito.

Adimo è una associazione senza fini di lucro composta da volontari, che opera senza sponsor e si finanzia con le sole tessere degli associati. Si occupa di Omeopatia organizzando incontri, conferenze, discussioni e dibattiti centrati sui principi generali dell'Omeopatia e sui metodi di preparazione, di confezionamento e di distribuzione dei rimedi omeopatici, basati sui principi della farmacopea tedesca.
Il suo fine è far conoscere tale disciplina a un pubblico sempre maggiore.
Adimo realizza, inoltre, grazie alla disponibilità dei medici omeopati associati, sessioni di visite rivolte al paziente inteso come essere umano bisognoso di cure. Il nostro intervento ha lo scopo di contribuire al risanamento della società: gli individui malati riflettono la propria patologia nel proprio comportamento e, di conseguenza sulla società.

Questo appuntamento tratta un argomento di costante attualità per i recenti fatti di cronaca che interessano gli adolescenti: atti di violenza fisica e sessuale, di bullismo e comportamenti devianti… In generale la conferenza tratterà del disagio giovanile presentando il problema dal punto di vista delle discipline presentate nel sottotitolo (giurisprudenza, sociologia, psicologia e omeopatia). In particolare verranno analizzati gli strumenti, proposti dalle varie discipline, per affrontare tali difficoltà.
Nello specifico la dottoressa Anna Maria Fiorilli, relazionerà dei procedimenti giudiziari nei riguardi dei minori presentando i profili giuridici ed educativi atti alla risoluzione della problematica. La dottoressa Roberta Minotti, parteciperà del ruolo di difensore nel processo penale.
La dottoressa Gabriella Mastore presenterà i bisogni relazionali e affettivi nel periodo adolescenziale.
Il dottor M. Bahà el Din Ghrewati interverrà sull’importanza della salute che, dal punto di vista omeopatico, passa obbligatoriamente attraverso l'educazione ad una “cultura dei valori umani” che vanno trasmessi agli adolescenti che opereranno nella società futura.
Attraverso la sua esperienza educativa all'interno del carcere Don Claudio Burgio offrirà lo spaccato di una realtà ai più sconosciuta.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©