Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Risultati incoraggianti riscontrati in Uganda

Aids: un semplice antibiotico potrebbe curarla


Aids: un semplice antibiotico potrebbe curarla
30/03/2010, 01:03

LONDRA - Si può guarire dal devastante virus dell'Hiv attraverso la somministrazione di un semplice (ed economico) antiretrovirale? Pur senza proclami da scoperta del secolo, i ricercatore dell'Imperial College di Londra, sono riusciti a dimostrare che c'è più di una speranza che la quasi miracolosa guarigione sia possibile. Dopo aver sperimentato gli antiretrovirali combinati al co-trimossazolo su 3.129 ammalati ugandesi, infatti, gli studiosi hanno riscontrato una dimizione dei decessi parsi al 59% nelle prime 12 settimane. Portando a 72 le settimane di osservazione la percentuale si è leggermente abbassata fino a toccare il 44% ma, in ogni caso, i risultati sono più che incoraggianti.
Un altro effetto positivo dell'antibiotico è stato poi registrato riguardo la diminuzione di un quarto dei casi di malaria tra i pazienti esaminati. In maniera difficilmente spiegabile per gli stessi esperti, però, questo trattamento che costa poco più di un centesimo al giorno e che può essere applicato anche su larga scala, al momento è utilizzato in maniera invece decisamente circostritta. Le vite che si potrebbero salvare con un trattamento di appena 18 mesi, infatti, sono tantissime. L'augurio è che, data l'ennesima prova d'efficacia, l'organizzazione mondiale della Sanità (che ha già appoggiato ufficilamente il tipo di terapia, si decida a fare in modo di diffondere l'utilizzo dell'antibiotico su vasta scala.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©