Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

I medici potranno prescriverlo solo per trattamenti brevi

Aifa: "Nimesulide rimborsabile solo per dolore acuto"

E' quanto dispone l'aggiornamento della nota 66 dell'Aifa

Aifa: 'Nimesulide rimborsabile solo per dolore acuto'
29/08/2012, 14:35

L'Aifa (Agenzia italiana del farmaco) ha declassato il nimesulide, che diventa rimborsabile dal Servizio sanitario nazionale solo in caso di dolore acuto. I medici potranno prescriverlo quindi solo per trattamenti di breve durata, e non piu' per un uso sistemico nell'osteoartrosi dolorosa.

E' quanto dispone l'aggiornamento della nota 66 dell'Aifa sulla prescrizione dei farmaci antinfiammatori a carico del Ssn, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale.

L'Ema (l'Agenzia regolatoria europea sui farmaci) ritiene che l'uso sistemico del farmaco per l'osteoartrite dolorosa, che e' una condizione cronica, ''comporterebbe un uso a lungo termine con un conseguente aumento del rischio di danno epatico''.

Sono stati segnalati infatti casi di insorgenza di insufficienza epatica fulminante in coincidenza con l'uso del farmaco.

La nota Aifa conferma invece le limitazioni per gli altri principi attivi antinfiammatori non steroidei, che potranno essere prescritti a carico del Ssn solo in presenza di artropatie su base connettivitica, osteartrosi in fase algica o infiammatoria, dolore neoplastico, e attacco acuto di gotta.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©