Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Al via i nuovi corsi di Guida Evoluta firmati Programma Automomy e Alfa Romeo


Al via i nuovi corsi di Guida Evoluta firmati Programma Automomy e Alfa Romeo
26/10/2009, 10:10

Parte il nuovo Corso di Guida Evoluta proposto dal Centro Internazionale Guida Sicura Alfa Romeo di Andrea de Adamich - dal 1990 leader nei Corsi di Guida Sicura e Sportiva e nelle iniziative legate alla sicurezza stradale in generale - insieme al brand Alfa Romeo e al Programma Autonomy, l’iniziativa con la quale l’Azienda opera dal 1995 per realizzare servizi e mezzi di trasporto individuali e collettivi destinati a chi ha ridotte capacità motorie, sempre in linea con le continue novità di prodotto, e per favorire l’avvicinamento dei diversamente abili all’automobile.

I corsi si svolgono presso l’Autodromo di Varano de’ Melegari, in provincia di Parma, uno dei circuiti italiani omologati per competizioni automobilistiche, e saranno svolti a bordo di una MiTo Turbobenzina 155 CV multiadattata da Guidosimplex, uno fra i tanti allestitori che collaborano con Fiat Group Automobiles nel settore delle attrezzature speciali per la mobilità assistita. La vettura propone l’acceleratore a cerchiello elettronico, posto sopra il volante, e la leva-freno a pavimento completa di clacson e blocco freno. Inoltre, questa particolare Alfa Romeo Mito è dotata di una frizione elettronica per l’attivazione del cambio meccanico e la possibilità di invertire il pedale dell’acceleratore a sinistra.

Responsabile dei corsi è Alfredo Di Cosmo, il pilota diversamente abile e testimonial del Programma Autonomy che ha partecipato nel 2009 al Campionato Italiano Turismo, Endurance riservato a vetture di cc 2.0, a bordo di una potente Alfa Romeo 147 TS 16v 2.0 da circa 180 CV di potenza.

Ciascun corso si svolge in una giornata (dalle 9,30 alle 18,15) e si conferma un appuntamento coinvolgente e formativo, una vera e propria full immersion nel mondo Alfa Romeo durante la quale i partecipanti completano un percorso dinamico composto da due fasi principali:

· “Guida Negativa” controllo della vettura in caso di emergenza. Queste esercitazioni vengono sviluppate in apposite aree dotate di fondi a scarsa aderenza ed impianto di pioggia artificiale;

· “Guida Positiva” in pista per migliorare fluidità di guida, frenata, inserimento e percorrenza delle curve, e dunque prevenire il verificarsi di situazioni critiche. La guida in pista viene supportata dall’uso della telemetria, sistema derivato dalla Formula1 che mette a confronto il grafico di guida del partecipante con quello del pilota.

In particolare le esercitazioni dinamiche previste sono le seguenti.

· Frenata di emergenza con schivata di ostacolo improvviso: simulazione di una frenata di emergenza su fondo bagnato artificialmente. Un dispositivo luminoso determina l’improvvisa e casuale necessità di schivare un ostacolo a destra o a sinistra ed apposite fotocellule rilevano la velocità di passaggio in prossimità del punto di inizio frenata.

· Guida in pista con telemetria: sessioni di guida in pista con rilevazione e visualizzazione a computer dei parametri di guida più rilevanti di ogni partecipante, grazie all’impiego di sofisticati impianti di telemetria. Confronto grafico tra il tracciato telemetrico del pilota-istruttore e quello realizzato dal partecipante.

· Percorso GT: tracciato allestito nel paddock per valorizzare i sistemi di sicurezza attiva presenti sulle vetture ABS, ASR, VDC, EBD, Q2, HBA.

Maggiori informazioni, il calendario e i costi dei corsi sono disponibili sul sito http://www.guidasicura.it/ (Corsi Autonomy all’interno della sezione “Corsi”) oppure possono essere richiesti alla mail g.deadamich@guidasicura.it o al numero telefonico 0525-551142 0525-551142 (centralino 0525-5510 0525-5510 ) del Centro Internazionale Guida Sicura Alfa Romeo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©