Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Alfa Romeo 4C vince ‘Auto Trophy 2013’


Alfa Romeo 4C vince ‘Auto Trophy 2013’
02/12/2013, 15:30

In occasione della 26a edizione di 'Auto Trophy', i lettori della rivista tedesca specializzata 'Auto Zeitung' hanno nominato la nuova Alfa Romeo 4C vincitrice della categoria "Sportscars/Imported" con il 17,2 % dei voti, imponendosi su modelli prestigiosi ma anche notevolmente più costosi come la Aston Martin V8 Vantage (16,6%) e la Jaguar F Type (15,8%).

Il premio 'Auto Trophy 2013' va ad arricchire il palmares di un modello entrato nei cuori degli automobilisti di tutto il mondo e che ha già conquistato prestigiosi riconoscimenti internazionali tra i quali 'Design Award 2013' assegnato da AutoBild (Austria), 'Miglior Auto Sportiva 2013' secondo 'El Economista' (Spagna) e il premio 'Most Exciting Car of 2013' indetto da 'What Car?' (Gran Bretagna).

I lettori di 'Auto Zeitung' hanno già premiato l'Alfa Romeo 4C assegnandole il primo posto nella categoria 'Best Lightweight Car' in occasione della 1a edizione di Green Mobility Trophy indetto dalla rivista stessa lo scorso agosto.

Performance  straordinarie, 'handling' unico, aerodinamica estrema e design che raccoglie gli stilemi della tradizione Alfa Romeo. Questa in sintesi la nuova supercar leggera che segna il ritorno del marchio nel mondo delle coupé sportive leggere.

Progettata dagli ingegneri dell'Alfa Romeo e prodotta nello stabilimento Maserati di Modena, l'affascinante coupé a '2 posti secchi' con trazione posteriore e motore in posizione centrale rappresenta l'essenza della sportività insita nel 'DNA Alfa Romeo': prestazioni ed eccellenza tecnica finalizzata al massimo del piacere di guida combinate con uno stile mozzafiato.

Alfa Romeo 4C è  una vera 'driving machine' senza compromessi che dà il meglio di sé proprio in pista, dove velocità, spazi di frenata ridotti e accelerazioni trasversali sono fondamentali per ottenere tempi sul giro di prim'ordine : da 0 a 100 km/h in soli 4,5 secondi netti, 258 km/h di velocità massima, punte di decelerazioni nell'ordine di 1,2 g e punte di accelerazione laterale superiori a 1,1 g. Tutto questo si ottiene con una distribuzione ottimale dei pesi - il 40% sull'asse anteriore, il 60% su quello posteriore - e un peso totale a secco di soli 895 kg - costituiti per la maggior parte da fibra di carbonio, alluminio, acciaio e SMC - oltre ad uno straordinario rapporto peso/potenza inferiore ai 4 Kg/CV.

Le performance eccellenti sono raggiunte anche grazie all'abbinamento del nuovo 1750 Turbo Benzina da 240 CV con il cambio a doppia frizione a secco 'Alfa TCT' di ultima generazione e il selettore Alfa D.N.A. evoluto con l'inedita modalità Race. In particolare, il nuovo '4 cilindri' 1750 Turbo Benzina con iniezione diretta a 200 bar e basamento in alluminio raggiunge prestazioni sorprendenti: i valori di coppia e di potenza specifica sono ai vertici della categoria, rispettivamente oltre 200 Nm/l e 137 CV/l, mentre la potenza massima è di 240 CV (176 kW) a 6.000 giri.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©