Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Alfa Romeo al Motor Show di Bologna 2010


Alfa Romeo al Motor Show di Bologna 2010
29/11/2010, 16:11

Le vetture più dinamiche, la musica più coinvolgente e i giovani più dinamici: ecco gli ingredienti della più importante festa di motori in Italia il Motor Show di Bologna. Un evento straordinario al quale non poteva certo mancare Alfa Romeo quale sinonimo di “emozioni e dinamismo”. Il marchio, da sempre vicino al mondo dei giovani, continua ad offrire vetture belle, prestazionali e sicure, condividendo con loro gli stessi valori e codici espressivi (nel campo della musica, del web e delle nuove tecnologie digitali), oltre che supportando gli eventi musicali più interessanti del panorama nazionale e internazionale.
Proprio da questo legame tra il brand e i giovani nasce a Bologna uno stand unico e innovativo che, pur mantenendo i valori classici di Alfa Romeo (tecnologia e design), evolve verso un concept più simbolico dell’area espositiva, una dimensione ludica e poetica che guarda al futuro attraverso gli occhi della nuova generazione di “Alfisti”. Ecco allora che, ispirandosi al famoso “meccano”, lo stand diventa una vera e propria pista di macchinine in scala reale dove giochi di acciaio e bulloni si intrecciano a temi cari alla tradizione Alfa Romeo come l’asfalto e i rossi laccati. Inoltre, enormi piastre del “meccano” - contraddistinte da fori luminosi, quasi a disegnare palazzi di una città del futuro - fanno da quinta all’intera area espositiva. È questo il palcoscenico ideale sul quale sfila una selezione delle ultime novità Alfa Romeo, quelle vetture che maggiormente sapranno richiamare tutta l’attenzione di un pubblico vasto e giovane, qual è quello del Motor Show di Bologna. Infine, quale omaggio al “meccano”, svetta sullo stand la gru che apparve nella storica confezione del 1908 inventato e brevettato da Frank Hornby.lo spazio guarda al futuro.


Giulietta, la compatta più sicura al mondo e “Auto Europa 2011”

La Giulietta, la compatta più sicura al mondo per Euro NCAP, è la protagonista dello stand Alfa Romeo con le ultime novità della sua gamma. il pubblico potrà ammirare tre esemplari del modello recentemente premiato con il titolo di “Auto Europa 2011”: Giulietta Distinctive 2.0 JTDM 140 CV, Giulietta Distinctive 1.4  MultiAir Turbobenzina 170 CV “Alfa TCT" e Giulietta Quadrifoglio Verde 1750 TBi da 235 CV.
La prima vettura presenta il nuovo propulsore turbodiesel da 140 CV che fa registrare basse emissioni (soli 119 g/km), bassi consumi (4,5 litri/100 km nel ciclo combinato) e  un’erogazione di coppia eccellente (in Dynamic 350 Nm a soli 1.750giri). Risposta ideale sia per il cliente  azienda che per il cliente privato, il versatile 2.0 JTDM completa la già ricca offerta di motori di Giulietta.
Il secondo esemplare esposto a Bologna viene proposto con “Alfa TCT", l’innovativa trasmissione automatica con doppia frizione a secco che assicura un comfort di guida ed un feeling sportivo superiori a quelli offerti dai cambi automatici convenzionali ma con una migliore efficienza e una riduzione dei consumi. “Alfa TCT” è disponibile una alla  motorizzazione benzina 1.4 170 CV MultiAir (presente sullo stand), a seguire lo sarà  sulla motorizzazione diesel 2.0 JTDM 170 CV. Inoltre, il nuovissimo “Alfa TCT”, la cui prima applicazione è stata su Alfa MiTo, è abbinato al sistema Start&Stop in modo da contenere al massimo il livello di consumi ed emissioni di CO2 (121 g/km per il 1.4 170 CV MultiAir).
Al Motor Show ci sarà spazio anche per il brillante 1750 TBi da 235 CV abbinato all’esclusivo allestimento Quadrifoglio Verde, un marchio leggendario che ha gareggiato sui circuiti di tutto il mondo. Disponibile solo su questa motorizzazione, questo allestimento si contraddistingue per l’assetto sportivo ribassato (15mm sull’anteriore e 10mm su posteriore), i cerchi da 17’’ (optional da 18’’), impianto frenante maggiorato con pinze verniciate rosso Alfa e interni sportivi che includono la selleria sportiva in pelle e microfibra. Tutto per garantire il massimo piacere di guida unito ad una sicurezza attiva e passiva ai vertici del segmento. Anche i consumi sono ridotti per un motore di questo livello di potenza: il “Quadrifoglio Verde” viene quindi reinterpretato in chiave moderna abbinando il massimo piacere di guida alla maggiore sensibilità ambientale per una sportività consapevole e rispettosa dell’ecosistema.
In dettaglio, il 1750 Turbo Benzina vanta soluzioni tecniche all’avanguardia quali l’iniezione diretta di benzina, il doppio variatore di fase continuo, il turbocompressore ed un rivoluzionario sistema di controllo definito “scavenging” che elimina il cosiddetto “turbolag”. Nasce così un propulsore con prestazioni comparabili o superiori a quelle di un “3 litri” mentre i consumi si mantengono su livelli moderati e propri di un “4 cilindri” compatto. Da sottolineare che la potenza specifica di 134 CV/Litro rappresenta la più alta mai raggiunta da un motore Alfa Romeo. Anche la coppia specifica, pari a 195 Nm/litro è la più alta tra i motori benzina della categoria, mentre la coppia massima di 340Nm, raggiunto già al regime di 1.900 giri, rappresenta un punto di assoluta eccellenza.
Ricchissimo l’equipaggiamento di ciascuna Giulietta esposta con un accenno particolare alla dotazione info-telematica a bordo: oltre al sistema Blue&Me, il pubblico può apprezzare il navigatore satellitare “RadioNav” che costituisce la nuova generazione di entertainment e navigazione satellitare sviluppato da Magneti Marelli per Alfa Romeo. Il sistema integra il navigatore satellitare, l'autoradio munita di dual tuner, uno dei quali dedicato anche alla ricezione delle informazioni sul traffico (TMC), il lettore CD Mp3 e la cartografia europea caricata su SD card che permette di velocizzare i tempi di accesso ai dati e di calcolo dei percorsi. Per garantire la massima nitidezza e definizione delle immagini è dotato di un display a colori da 6,5 pollici ad alta definizione. Inoltre, i visitatori del Motor Show di Bologna possono ammirare anche il “Blue&Me–TomTom”, l’ultima evoluzione del sistema Blue&Me. Si tratta di un sistema completamente integrato che permette di gestire, attraverso un pratico  touch-screen a colori, telefono, navigazione e tutte le informazioni necessarie alla guida. Il dispositivo è frutto di una partnership tra Fiat Group Automobiles e TomTom, leader in  Europa nella navigazione portatile e si integra con la vettura grazie al sistema Blue&Me.


Le ultime novità di Alfa Romeo MiTo e il suo forte legame con la musica

In perfetta sintonia con lo spirito dinamico del Motor Show e da sempre legata al mondo dei giovani e della musica, l’Alfa Romeo MiTo trova qui la vetrina ideale dove presentare la potente “Quadrifoglio Verde” 1.4 MultiAir Turbo da 170 CV e la nuovissima versione “BlackLine Collection” con l’innovativo cambio automatico a doppia frizione “Alfa TCT”.
L’Alfa Romeo MiTo si conferma così l’unica “Energy Machine” che, in appena 4 metri di lunghezza, concentra stile, agilità ed eccellenza tecnica finalizzata al piacere di guida. Ed è proprio “Energy Machine” il payoff della recente campagna che sottolinea il carattere e la grinta del modello, quell’energia dirompente che trasforma la materia in emozione. Lo stesso concetto è espresso anche nel claim finale - “Dare vita alla materia significa trasformarla in emozione” - del nuovo spot che la vede protagonista insieme al famoso dj e compositore francese Bob Sinclar.
A Bologna sfila la nuova MiTo “BlackLine Collection” 1.4 Multiair Turbo 135 CV (premiato come Migliore Nuovo Motore dell’Anno da una giuria internazionale di esperti) abbinato al cambio automatico “Alfa TCT” e al sistema Start&Stop. Così equipaggiata l’Alfa Romeo MiTo regala ottime perfomance (7,1 l/100Km nel ciclo urbano, 126 g/km di CO2 e 8,2 secondi per passare da 0 a 100 Km/h), dati perfino migliori della stessa motorizzazione con cambio manuale (i valori sono 7,4 l/100Km, 129 g/km e 8,4 secondi). Inoltre, “recuperando” un nome associato a serie di successo del recente passato, Alfa Romeo presenta la “BlackLine Collection”, una versione che unisce contenuti funzionali irrinunciabili (climatizzatore e radio CD Mp3), sistemi tecnologici innovativi (VDC con Electronic Q2 e selettore Alfa Romeo D.N.A.) e raffinati dettagli estetici: dal tetto nero lucido ai cerchi in lega specifici da 16”, alle calotte degli specchi retrovisori verniciate in nero lucido o cromo satinato.
Riflettori puntati anche sull’Alfa Romeo MiTo “Quadrifoglio Verde”, l’esclusivo allestimento che ripropone un simbolo leggendario che negli anni ha identificato alcune tra le più sportive realizzazioni firmate Alfa Romeo. A fregiarsi del “Quadrifoglio Verde” è la versione di MiTo equipaggiata con il potente 1.4 MultiAir Turbo da 170 CV e dotata di soluzioni innovative che accentuano le già affermate doti del modello: tenuta di strada, agilità, sicurezza attiva, feeling di guida sono enfatizzati grazie al motore con un valore di potenza specifica tra i più elevati al mondo e a un comparto telaistico da categoria superiore. Vera carta vincente di questa motorizzazione è l’eccezionale rapporto peso/potenza, da sempre una delle chiavi del successo delle vetture Alfa Romeo, nelle competizioni e sulle strade di tutti i giorni. Infatti, con 6,7 Kg/CV si pone al vertice della sua categoria. Inoltre, con un valore di 124 CV/Litro, questo propulsore si afferma come una delle migliori realizzazioni mondiali in termini di potenza specifica.
Contraddistinto da una carrozzeria “Blu tornado”, l’esemplare esposto propone una ricchissima dotazione: dai sedili in pelle al tetto apribile, dai cerchi in lega da 18’’ alle pinze dei freni verniciate rosse, dal climatizzatore automatico bi-zona al navigatore satellitare “RadioNav” con servizio TMC premium, dal volante con comandi rivestito in pelle al sistema Blue&Me.

Infine, attraverso la distribuzione di materiale informativo e l’allestimento di alcuni materiali dedicati sullo stand, il pubblico potrà conoscere i prodotti di FGA Capital, società finanziaria (joint venture Fiat Group Automobiles e Crédit Agricole) specializzata nel settore automobilistico. La società è operativa in Italia, con i marchi Sava e Savarent, ed in Europa con un'unica mission: supportare le vendite di autoveicoli di tutti i marchi Fiat Group Automobiles e Chrysler attraverso prodotti finanziari innovativi e completi di servizi ad alto valore aggiunto dedicati alla rete dei concessionari, ai clienti privati e alle aziende.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©