Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Alfa Romeo Giulietta è il “motore” che dà energia all’avvincente Ironman


Alfa Romeo Giulietta è il “motore” che dà energia all’avvincente Ironman
07/06/2012, 16:06

Alfa Romeo Giulietta, per il secondo anno consecutivo, è Sponsor e Auto Ufficiale di Ironman, il prestigioso evento di triathlon di lunga distanza che partirà da Pescara il 10 giugno, per poi proseguire con gli appuntamenti di Nizza (Francia) e Francoforte (Germania).

Alfa Romeo sceglie ancora una volta di sostenere uno sport che più di ogni altro premia prestazione e resistenza, energia e sportività, valori che fanno parte del DNA del marchio. In questo contesto, è stata naturale la scelta di schierare Giulietta, la vettura che più di ogni altra è vicina al mondo dell'active sport, un'auto che ha saputo inserirsi nella tradizione delle migliori Alfa Romeo, raccogliendone l'eredità in termini di performance dinamiche, frutto di una continua ricerca tecnologica.

Dopo aver supportato con successo l'edizione del 2011, quest'anno il brand ha deciso di partecipare in modo attivo all'Ironman con due novità di assoluto interesse: sponsorizzando il Peperoncino Team e realizzando una struttura innovativa impiegata nella fase di gara.

In dettaglio, Alfa Romeo supporta il Peperoncino Team, grande realtà della multidisciplina che annovera atleti di caratura internazionale e conta tante vittorie in Italia e all'estero negli 11 anni di storia che l'anno vista sempre ai vertici del movimento. A Pescara la squadra schiererà quattro dei suoi atleti di punta: Domenico Passuello, campione italiano distanza lunga 2011, Gabriele Mazzetta, campione italiano a squadre 70.3, lo spagnolo Clemente Alonso, primo all'Ironman South Africa 2012, e il campione francese Toumy Degham. Tra l'altro, La tappa di Nizza in programma il 24 giugno, rappresenterà un appuntamento di fortissimo richiamo mediatico grazie alla presenza di Lance Armstrong, il celebre atleta statunitense, sette volte maglia gialla al Tour de France. A sfidare il pluricampione, Alfa Romeo schiererà l'atleta di Peperoncino Marcel Zamora, già cinque volte vincitore della prestigiosa gara francese.

La seconda novità firmata Alfa Romeo è la realizzazione di una struttura innovativa che ricrea virtualmente, anche attraverso un suggestivo impiego di luci e suoni, il motore della Giulietta. Nasce così un originale tunnel, lungo 10 metri e largo 3, dove un sistema di nebulizzazione dell'acqua permetterà agli atleti di rinfrescarsi e ricaricarsi dopo la gara. Dunque, Giulietta diventa il "motore" che dà energia all'intera manifestazione, lo stesso che animerà le altre due tappe di Ironman in Francia e Germania.

Dopo il successo della prima edizione dello scorso anno dell'Ironman 70.3 Italy, che ha visto la partecipazione di oltre 1.300 atleti provenienti da tutto il mondo, Pescara attende per il 10 giugno circa 1.600 atleti e 5.000 accompagnatori, da più di 50 nazioni, con una previsione di 35-40 mila spettatori. Nota distintiva di quest'anno riguarda la finish line della mezza maratona che, particolarità unica al mondo tra le gare del circuito Ironman, sarà direttamente sul mare. Il nuoto è di 1900 metri, 90 chilometri in bici e 21 chilometri di corsa: questo il percorso che vedrà impegnati atleti ed appassionati in una gara avvincente che partirà dal mare, proseguirà in collina e si concluderà nel cuore della città di Pescara.

Infine, in tutte e tre le tappe di Ironman, Alfa Romeo metterà a disposizione dell'organizzazione una flotta di Giulietta per i trasferimenti degli atleti e degli addetti ai lavori. Anche questo è un modo per sottolineare la volontà del brand sia di partecipare a manifestazioni sportive e culturali sempre innovative e coinvolgenti, sia di essere sempre accanto alle persone più attive con vetture belle, prestazionali e sicure. E la nuova Giulietta non fa certo eccezione, come dimostra anche la partecipazione, in qualità di Safety Car, al campionato del mondo Superbike 2012, uno degli eventi top delle due ruote di cui Alfa Romeo è Sponsor dal 2007.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©