Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Allergia al latte, tra verità e falsi miti


Allergia al latte, tra verità e falsi miti
05/06/2012, 18:06

L’allergia alle proteine del latte nei bambini resta ancora in balia di autodiagnosi da parte dei genitorio o di percezioni riferite dai pazienti. Tale allergia può influire sulla qualità di vita dei bambini, dal rapporto col cibo a quello con i compagni di scuola, sull'autostima e sul rapporto che si ha col proprio corpo. Inoltre, può essere causa di asma, anche se non frequentemente. Una soluzione per i bambini sotto i due anni con diagnosi accertata, è rappresentata dai latti formulati. I falsi da smentire sono numerosi, come ad esempio la possibilità di diagnosticare l’allergia con un prik test positivo e il fatto che ne basti uno negativo per escluderla. E ancora che si possa curare, somministrando al bimbo piccole quantità di latte, e, infine, non è accertata la comparsa di allergia crociata alla carne bovina, che invece riguarda solo il 20% dei casi, tra i più gravi. I pediatri si stanno impegnando per  approfondire il dialogo con i genitori al fine di chiarire i dubbi su questo disturbo per orientarli a fare scelte corrette per i loro figli.

Commenta Stampa
di Marina Ciaravolo
Riproduzione riservata ©