Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

La Regione passerà i corticosteroidi nasali

Allergia stagionale: spray gratuiti


Allergia stagionale: spray gratuiti
15/06/2010, 20:06

La Regione passerà i corticosteroidi nasali a chi soffre di rinite da pollini.
Un investimento di 250 mila euro e i pazienti risparmieranno 70 euro all'anno.
Addio starnuti, pruriti e fastidiosi gonfiori agli occhi. La primavera per i toscani che soffrono di rinite allergica smetterò di essere la stagione più odiata. La Regione Toscana è la prima in Italia a distribuire gratuitamente gli spray nasali antiallergici. Lo Stabilisce una delibera approvata dalla giunta regionale su proposta dell’assessore alla sanità Daniela Scaramuccia. Per poter avere il farmaco basterà la prescrizione di un medico del servizio sanitario, ma solo dietro diagnosi di uno specialista in allergologia e immunologia che attesti una rinite allergica persistente.
Per la distribuzione degli spray (corticosteroidi topici nasali) la Toscana ha impegnato 250 mila euro. Sul territorio - stima il servizio sanitario - è affetto da rinite allergica il 25 per cento dei giovani con meno di 18 anni. Mano a mano che sale l’età diminuiscel’incidenza, che si attesta sul 5 per cento della popolazione totale. Le linee guida Aria (Allergic rhinitis and its impact on asthma) definiscono questo tipo di allergia in base alladurata dei sintomi, intermittente o persistente, e in base alla loro severità. La rinite, infatti può essere “lieve”, “moderata” o “grave”, e spesso è associata ad altre patologie:   asma bronchiale, congiuntivite, rinosinusite, poliposi nasale, infezioni del tratto respiratorio inferiore, otite, disturbi del sonno. Circa il 40% dei soggetti affetti da rinite allergica persistente, inoltre,  soffre anche di asma.
Finora,  un paziente spendeva mediamente per lo spray dai 70 ai 150 euro all’anno. La richiesta di erogazione gratuita è partita dalla sezione toscana della Siaic (Società italiana di allergologia e immunologia clinica), ed è stata valutata dalla Commissione terapeutica regionale, che nel maggio scorso ha espresso parere favorevole.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©