Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

Co2 e gas a effetto serra in un messaggio elettronico

Ambiente: cara e-mail quanto mi inquini


Ambiente: cara e-mail quanto mi inquini
11/07/2011, 19:07

Chi crede che l’invio di una semplice e-mail contribuisca a tenere a bada l’inquinamento atmosferico si sbaglia, perché inviare una e-mail inquina più di quanto si possa immaginare. È quanto emerge da uno studio dell’Agenzia francese per l’ambiente e il controllo energetico (Ademe), riportato dal quotidiano “Le Parisien”: secondo quanto sostenuto dagli esperti, infatti, tra il momento del click di invio al momento di ricezione del messaggio nella casella di posta elettronica vengono emessi Co2 e gas a effetto serra. Nello specifico, una e-mail di 1 mega equivarrebbe a 19 grammi di Co2. Nel caso in cui si utilizza una mailing-list e quindi il messaggio viene recapitato a più e diversi destinatari l’impatto ecologico deve essere moltiplicato per quattro.
L’Ademe spiega al quotidiano “Le Parisien” che questo è dovuto al fatto che la mail, una volta inviata, viene copiata una decina di volte dai diversi server che si occupano di inoltrarla nella rete, fino a destinazione: ad ogni passaggio viene consumata la stessa quantità di elettricità e inoltre più la e-mail è pesante, per esempio nel caso in cui contiene allegati che spesso poi vanno stampati, più inquina. “Le Parisien” ricorda inoltre che sono 250 miliardi le e-mail inviate in media ogni giorno nel mondo, di cui l’80 per cento sono spam, ossia messaggi di posta indesiderata. Nel 2013 l’Ademe stima che si potrà persino sorpassare la cifra di 500 miliardi di e-mail quotidiane. Una triste constatazione, a quanto pare, per il nostro ambiente.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©