Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Asio: "verificati alcuni problemi tecnici al nostro sito"

Anonymous, bloccato il server dell’intelligence australiana


Anonymous, bloccato il server dell’intelligence australiana
10/08/2012, 10:05

Attacco hacker questa notte nel nuovo continente, l’organizzazione Anonymous ha annunciato di aver bloccato il server appartenente all'asio (Australian Security Intelligence Organisation), l'agenzia di sicurezza interna e di intelligence dell'Australia, il cui sito internet ufficiale è stato provvisoriamente inaccessibile.

L'Asio ha riconosciuto chela sua pagina pubblicaha avuto qualche problema dovuto agli hacker. "Siamo a conoscenza che potrebbero essersi verificati alcuni problemi tecnici al nostro sito internet", ha dichiarato un portavoce, "La parte pubblica delsito dell'asio non contiene alcuna informazione riservata e ogni disagio non ha in alcun modo costituito un rischio perla nostra attività". Su Twitter erano stati postati negli ultimi giorni commenti che segnalavano che i siti dell'asio e del Dsd (Defence Signals Directorate) erano stati presi di mira dagli hacker australiani collegati ad Anonymous. 

 Il Sydney Morning Herald ha scritto che il sito internet dell'asio è stato inaccessibile per circa trenta minuti questa mattina, ma nel pomeriggio sembrava caricarsi normalmente. Operation Australia, l'hashtag che Anonymous ha scelto su Twitter per indicare il suo attacco, ha "interrotto gli attacchi alle 22 australiane". Anonymous è salito alla ribalta negli ultimi tempi per diversi attacchi informatici: sono stati presi di mira, tra gli altri, i siti di mastercard e Visa, del Dipartimento di Giustizia americano, dei governi di Tunisia e Yemen.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©