Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Nuova scoperta scientifica di livello mondiale

Antimateria, il Cern produce un fascio stabile


Antimateria, il Cern produce un fascio stabile
21/01/2014, 18:44

GINEVRA (SVIZZERA) - Dopo l'annuncio della scoperta del bosone di Higgs, dal CERN di Ginevra arriva l'annuncio di una nuova scoperta, illustrata sulla rivista Nature Communication. Si tratta della creazione di un fascio di antimateria stabile, formato da atomi di anti-idrogeno. 
Secondo la teoria sulla creazione dell'Universo, al momento del Big Bang si crearono sia materia che antimateria, ma poi la seconda scomparve e non ne esiste in natura. L'antimateria è identica alla materia, solo che le particelle hanno carica elettrica opposta: un elettrone di antimateria è positivo, un protone è negativo. 
Finora l'antimateria è stata sempre prodotta artificialmente per brevissimi istanti. Infatti, quando l'antimateria entra in contatto con la materia si annichilisce, cioè viene completamente distrutta, producendo enormi quantità di energia. Invece questa volta è stato possibile creare molti nuclei di anti-idrogeno (cioè protoni negativi) e poi confinarli in un tubo lungo 3 metri e mezzo, badando bene ad impedire il contatto con le pareti. Gli scienziati hanno contato ben 80 atomi. 
Si dovranno ora studiare questi atomi per capire le razioni della cosiddetta "asimmetria": come detto, durante il Big Bang venne creata sia materia che antimateria. Doive è finita quest'ultima? 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©