Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

Antonio Amato: Roghi tossici emergenza da affrontare senza alcun indugio


Antonio Amato: Roghi tossici emergenza da affrontare senza alcun indugio
04/09/2010, 13:09

<<I tanti roghi che si stanno intensificando in questi mesi, fino a quello enorme di questa mattina nel campo ROM di Scampia, sono il chiaro indice di un attività di sversamento illegale che è ripresa con forza, cambiando però modalità e tecniche>> lo afferma il Presidente della commissione ecomafia del consiglio regionale Antonio Amato <<Ora non si sversano e incendiano più grandi quantitativi di “monnezza” in un unico luogo. Quantitativi più o meno piccoli di rifiuti, anche e soprattutto tossici e pericolosi, vengono sversati lungo tutto l’asse mediano, in più punti, fino alla periferia di Napoli. Il regno della terra dei fuochi si è esteso ed è necessario un intervento urgente. Anche perché>> continua Amato <<sorgendo spesso questi roghi nei campi ROM si potrebbe essere tentati da nuove forme di xenofobia. Sarebbe gravissimo. In questa storia anche i ROM sono vittime. Della criminalità che impone di bruciare i copertoni con dentro i rifiuti e dei tanti, troppi, che continuano a fare affari distruggendo territori e determinando rischi enormi per i cittadini. Per questo>> continua il Presidente Amato <<stiamo lavorando alla costruzione di Unità di crisi che operino sui territori proprio su queste emergenze. Unità interforze, di coordinamento, che uniscano il lavoro di intelligence e prevenzione a quello di repressione. Qualcosa nella coscienza civica si muove, e gruppi di cittadini come “la terra dei fuochi” sono determinanti in questa battaglia. Ma le istituzioni, tutte, devono dare un segnale forte, senza più colpevoli ed assurde attese ed inadempienze>>

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©