Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Il telefonino non consentirebbe di decriptare i contenuti

Arabia Saudita blocca il Blackberry: pericoloso per sicurezza


Arabia Saudita blocca il Blackberry: pericoloso per sicurezza
03/08/2010, 19:08

RIYAD - “Metterebbe a rischio la sicurezza nazionale”. No, non stiamo parlando di un pericoloso terrorista ma di telefonini. Anzi, di uno dei più noti marchi di cellulari del mondo, il Blackberry, al centro di una polemica interplanetaria che ha varcato i confini americani per giungere dritta dritta negli Arabia Saudita. Qui, il Governo ha vietato l’uso di sms, chat e navigazione Internet a causa dell’impossibilità di decriptare i contenuti. Stessa sorte in India ed Emirati Arabi. Un duro colpo per la Research in Motion, compagnia produttrice dei telefoni, che per venire incontro alle esigenze delle autorità (e soprattutto per non perdere un ingente patrimonio) ha deciso di dare il via libera alle agenzie di sicurezza: avranno accesso ai codici tecnici, potendo così monitorare i contenuti ed i servizi dell’apparecchio.
Intanto oggi l’azienda ha dato la notizia di un accordo siglato con SK Telecom per il lancio in Corea del Sud del Blackberry Storm2, il primo touch-screen smartphone del gruppo.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©

Correlati