Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Dopo 10 anni, verranno creati siti porno dedicati

Arrivano i siti con indirizzo .xxx


Arrivano i siti con indirizzo .xxx
25/06/2010, 14:06

CI sono voluti 10 anni ma finalmente l'Icann (l'ente internazionale che gestisce i domini dei siti internet) ha ceduto alle richieste: tra pochi mesi saranno a disposizione degli utenti indirizzi .xxx per siti pornografici, insieme ai siti .it, .com, .org a cui siamo abituati. Si tratta di una rivoluzione, perchè per la prima volta si creerebbero siti che hanno nell'estensione (cioè le tre lettere finali) l'indicazione del contenuto. Tuttavia proprio questa identificazione crea qualche dubbio, che probabilmente all'inizio frenerà la corsa all'utilizzo dei nuovi domini: che succederebbe se un provider decidesse di censurare l'accesso ai siti .xxx? O se li segnalasse? Significherebbe una fuga da questi domini, con gravi danni economici per il settore.
Un settore che si stima interessi 370 milioni di indirizzi internet, e dove si consumano in tutto il mondo 3000 dollari al secondo solo via Internet, per scaricare o vedere materiale per adulti. QUindi non parliamo certo di noccioline; soprattutto se consideriamo che la parola "sex" è la più cliccata sui motori di ricerca: quasi una volta su quattro è la parola cercata.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©