Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

340 Cv, 0-100 Kmh 4,6 e 280 Kmh

Audi TT RS: la sorella dell' R8


Audi TT RS: la sorella dell' R8
03/03/2009, 12:03

I motori sportivi a cinque cilindri benzina vantano alla Audi una lunga tradizione; il più conosciuto è sicuramente il 2,1 litri sovralimentato della Audi quattro. Quando venne lanciato, nel 1980, erogava già 200 CV (147 kW) di potenza; nella Sport quattro del 1984, derivata direttamente dal mondo delle competizioni, aveva una potenza di 306 CV (225 kW). La combinazione tra motore Turbo e trazione integrale quattro già 25 anni fa era una formula di successo.

Ora la Audi riprende a lavorare sulle intuizioni di allora. Il cinque cilindri, completamente nuovo, che combina la sovralimentazione Turbo con l’iniezione diretta della benzina FSI, fa della TT RS una vera sportiva ad alte prestazioni. Da 2.480 cm3 di cilindrata il motore TFSI eroga 340 CV (250 kW), con un output specifico di 137,1 CV (100,8 kW) per litro.

Anche il rapporto peso/potenza è eccellente: nella versione Coupé, che pesa 1.450 chilogrammi, è di soli 4,3 kg per CV; nella versione Roadster (1.510 kg) è pari a 4,4 kg. E questo grazie alle carrozzerie estremamente leggere, per lo più in alluminio, realizzate in struttura Audi Space Frame (ASF).




La TT RS Coupé schizza da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi, mentre alla Roadster occorre solo un decimo di secondo in più. Entrambe le versioni raggiungono in scioltezza la velocità massima (autolimitata) di 250 km/h; su richiesta è disponibile un limitatore di velocità fissato a 280 km/h.

Ancora più impressionante - se possibile – è la potentissima ripresa: la coppia massima di 450 Nm è costantemente disponibile tra 1.600 e 5.300 giri. In ogni momento il motore è pronto a regalare emozioni da brivido con reazioni spontanee e grintose, una grande progressione e l’inconfondibile rombo gutturale con cui si esprimono le sonorità del cinque cilindri firmato Audi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©