Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

Dopo Meg Ryan, la Kidman e Lauper

Beart: un’altra pentita del bisturi esce allo scoperto

Il monito: evitare il ritocchino se non proprio necessario

Beart: un’altra pentita del bisturi esce allo scoperto
12/03/2012, 18:03

Il grande pubblico la ricorderà sicuramente nei panni della bella cameriera nel film “Otto donne e un mistero” ma Emmanuelle Beart oggi esce allo scoperto per raccontare un’esperienza che l’ha segnata profondamente. La 48enne attrice francese infatti ha rivelato la scelta del “ritocchino” alle sue sensuali labbra rendendole a canotto, zigomi gonfiati ma anche un’espressione fredda che accomuna tutte le dive che sono passate sotto i bisturi.
La Beart ha infatti ammesso che per mantenere il fascino che le ha portato fortuna rendendola una sex symbol internazionale si è sottoposta a diverse operazioni di chirurgia estetica che però l'hanno stravolta.
Dopo Meg Ryan, Nicole Kidman Cindy Lauper e tante altre star internazionali e, per citare un’attrice italiana di indubbia bellezza, Laura Antonelli e recentemente anche Alba Parietti che si è dichiarata pentita delle labbra a canotto, anche la Beart si è trovata coinvolta in un’esperienza con conseguenze disastrose per la sua bellezza e dalla quale non si può più tornare indietro. La diva francese quindi non ha mezzi termini e dichiara: "Combattiamo con forza questa deriva del bisturi!", poi ancora: "A me l'intervento e' venuto male, se all'epoca mi fossero piaciute le mie labbra, tutto questo non sarebbe accaduto".
Il monito è per tutte quelle donne che, forse anche non avendone bisogno, ricorrono al ritocchino e soprattutto per le giovani ragazze che sentono l’esigenza del bisturi sempre più presto.

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©