Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

“Con un figlio da Corona cosa avrei fatto ora?"

Belen Rodriguez, intervista a cuore aperto su Chi


Belen Rodriguez, intervista a cuore aperto su Chi
30/01/2013, 20:51

È felice. Con l’arrivo del suo bambino si sente una donna nuova, rinata. Di chi stiamo parlando? Certamente di Belen Rodriguez, la bellissima showgirl argentina, in attesa del suo Santiago. Un periodo d’poro, dunque, per la bella argentina: in dolce attesa e innamoratissima del suo compagno, il ballerino professionista di Amici Stefano De Martino. Ma se per la Rodriguez questo è un periodo felice, non si può dire lo stesso del suo ex, Fabrizio Corona, attualmente in carcere per scontare una pena lunga 7 anni, per estorsione. A questo proposito, la showgirl si racconta a cuore aperto, attraverso le pagine del settimanale Chi.
"E vero - racconta Belen, intervistata dal direttore Alfonso Signorini - Mentre sto per dare alla luce un bambino, a lui succede questa cosa tremenda".
"Mi fa molta tristezza tutto questo - continua a spiegare la showgirl - Io l'ho vissuto in prima persona con lui questo dramma. Ho passato tante notti piangendo da sola nel letto, perché Fabrizio era convinto che lo venissero a prendere da un momento all'altro. Ed è capitato anche quando aspettavo un figlio da lui. In quel periodo, in quel mese in cui ero incinta, gli avvocati gli avevano detto che sarebbe stato molto complicato scampare al processo di Vallettopoli. A quello di Trezeguet ancora nessuno pensava. Io ho sofferto tanto con sua madre Gabriella per questo. Vedevo i miei sogni bloccati. Ma una cosa è certa e la voglio dire chiaramente: non avrei mai lasciato Fabrizio se nella mia vita non fosse arrivato Stefano. Ho diviso tanti processi con lui. Ho diviso l'incubo di tante sentenze, anche di qualche condanna. Per questo ti dico, forse egoisticamente, che Stefano me lo ha mandato Dio, perché io sarei rimasta al suo fianco. Non so che cosa avrei fatto, credimi. E adesso mi chiedo: 'Che cosa avrei fatto adesso con un bambino suo, con l'amore che mi univa a lui?'. Non ho una risposta a questa domanda. Sono solo grata a Dio e alla vita che hanno cambiato le mie prospettive".
Secondo la Rodriguez, la sentenza di condanna dell'agente dei fotografi è "un'enormità. E' davvero esagerata". Nonostante tutto, però, l’argentina ammette di non aver rimpianti: "E non ne potrei mai avere, perchè in amore non sono mai stata calcolatrice, vado avanti come un treno. Più di così cosa potevo fare? Con Fabrizio sono entrata nella tana del lupo. Potevo rovinarmi la carriera, potevo non lavorare più, essere odiata dal pubblico. A un certo punto mi sono sentita dire: 'O lo molli o non lavori'. Ho lasciato tre agenti, di cui uno potentissimo come Lucio Presta. Loro due avevano discusso. E io come compagna mi sono schierata con Fabrizio. Senza rimpianti. Lo rifarei domani mattina. Ma oggi la Belen di allora non esiste più".

 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©