Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Ben Spies ed il TMAX Club ASD conquistano il Passo dello Stelvio


Ben Spies ed il TMAX Club ASD conquistano il Passo dello Stelvio
11/06/2012, 18:06

Sono stati ben 200 gli esemplari di Yamaha TMAX, Re incontrastato dei maxi scooter, che sabato 26 maggio si sono recati a Bormio (SO) in occasione della penultima tappa del Giro d’Italia 2012 e che, guidati da un apri pista d’eccezione, il pilota statunitense del team Yamaha Factory Racing Ben Spies, hanno raggiunto l’ambita “Cima Coppi 2012” della Carovana Rosa, il temutissimo Passo dello Stelvio (2.758 metri d’altezza), con una lunga e disciplinata fila indiana.

Organizzato dal TMAX Club ASD, Club ufficiale di Yamaha Motor Italia che da anni raccoglie i più entusiasti possessori dell’icona due ruote di casa Iwata, il mega raduno di Yamaha TMAX aveva l’ambizione di battere il Guinness World record per il più grande raduno di Yamaha TMAX al Mondo”. L’obiettivo sfortunatamente non è stato raggiunto solamente per meno di 10 esemplari (il vecchio record certificato segnò infatti un totale di 206 esemplari): a scoraggiare una piccola, ma sfortunatamente decisiva, parte di possessori di Yamaha TMAX le pessime condizioni meteorologiche che hanno colpito il centro-nord Italia nel corso della settimana che ha preceduto il week-end, e previste (fortunatamente poi smentite), anche per il sabato di Bormio.

A premiare comunque tutti i possessori di TMAX che, non lasciandosi scoraggiare dal meteo sfavorevole, hanno comunque invaso Bormio si dalle prime ore del mattino, un’indimenticabile giornata di sole vissuta a stretto contatto con l’impagabile panorama alpino di entrambi i versanti del Passo dello Stelvio, l’incontro con Ben Spies e l’ascesa in sua compagna tra ali di folla in attesa dei ciclisti del Giro d’Italia lungo i numerosi tornanti che collegano il centro di Bormio alla “Cima Coppi”.

Spies, noto amante di ciclismo, praticante attivo della disciplina durate il tempo libero e gli allenamenti, e proprietario di un team ciclistico statunitense chiamato con il suo nickname “Elbowz Racing” (http://elbowzracing.com), ha fatto letteralmente da apri pista al folto gruppo di appassionati a bordo di un esemplare di TMAX 530, guidando la lunga carovana sino in cima.

All’happening montano marchiato tre diapason ha preso parte anche un altro Campione del Mondo, l’ex iridato nella classe 125 del Mondiale Velocità, e felice TMAXista, Roberto Locatelli.


Yamaha TMAX 530, moto ufficiale del Giro d’Italia 2012, è sempre stato costantemente al seguito della Carovana rosa nel corso delle 21 tappe conclusesi con la tradizionale passerella celebrata nella giornata di ieri. Ben 30 fiammanti Yamaha TMAX 530 hanno infatti costantemente messo la potenza dei loro motori, la precisione ed il comfort di guida che li caratterizza al servizio della direzione gara, dei commissari itineranti e della squadra di supporto, oltre che alle staffette dedicate al cambio gomme dei ciclisti impegnati in corsa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©