Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Benvenuta estate! MINI goes Camping


Benvenuta estate! MINI goes Camping
16/04/2012, 17:04

Monaco. MINI è di casa in tutto il mondo e prossimamente lo saranno anche il guidatore di una MINI e il suo passeggero. Esattamente 12 giorni dopo l’inizio ufficiale della primavera, MINI annuncia il suo ingresso nel settore dei produttori di equipaggiamento da camping. Una roulotte arredata in uno stile particolarmente lussuoso con due posti letto e una tenda Roof Top per due persone, con le tipiche tinte dei modelli John Cooper Works, alimentano la gioia che accompagna l’attesa fino alla partenza per le vacanze estive, ricche di tappe spontanee. La Casa automobilistica premium britannica invita letteralmente a sognare e sottolinea così il proprio status di player universale che offre raffinate soluzioni di mobilità. L’obiettivo è chiaro: con la presentazione, all’inizio di marzo, della MINI Clubvan Concept al Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra 2012, ha debuttato un modello MINI per l’utilizzo giornaliero nel campo professionale; adesso, puntualmente il 1° aprile, deve essere pronta la soluzione per le vacanze nel tipico stile MINI.

Per i globetrotter più sofisticati non è più un segreto: MINI fa sempre bella figura e la MINI Countryman fa il bis anche laddove finiscono le piste asfaltate. Quello che però mancava finora era una soluzione MINI per pernottare spontaneamente in un posto stupendo, scoperto per caso durante un viaggio o una gita. Il modello Caravan “Cowley” offre tutto quello che serve: due comodi posti letto, un fornellino a gas a doppia fiamma, un serbatoio d’acqua con pompa e possibilità di sciacquo, un pannello solare per caricare le batterie di bordo e un collegamento elettrico di 230 Volt per alimentare il frigorifero e l’impianto TV/DVD e HiFi Stereo.

“Il massimo divertimento di guida su una superficie minima”: questo è lo slogan per l’esclusivo domicilio sulle ruote, ispirato naturalmente al principio di utilizzo creativo dello spazio che distingue tutte le vetture MINI. La sua silhouette ricorda le linee ondulate dei pannelli interni delle porte della MINI, le sue porte si contraddistinguono per offrire ad entrambi i lati dei finestrini scorrevoli, simili a quelli utilizzati nella Classic Mini fino al 1969. Il rimorchio dal disegno marcato supera con gli specchietti retrovisori esterni la MINI Clubman di solo 12 centimetri in larghezza e pesa circa 300 chilogrammi in più. La sua agilità ed estrema maneggevolezza contribuiscono a non compromettere il tipico divertimento di guida di MINI anche durante i viaggi più lunghi.

Per le vetture non equipaggiabili con un gancio da traino, come i modelli estremamente sportivi del marchio John Cooper Works, viene raccomandata la tenda Roof Top “Swindon”. La tenda si lascia montare facilmente sul tetto di una MINI Hatchback, di una MINI Clubman o di una MINI Countryman e offre spazio per dormire a due persone. In questo modo, la noiosa ricerca di un alloggio, soprattutto quando una gita viene organizzata spontaneamente e singolarmente, fa parte del passato. Una volta trovato un posto da sogno per dormire, è sufficiente salire sul tetto della MINI, piegare verso l’alto la sezione superiore del box-tenda Roof Top e tirare fuori i cuscini. Questo funziona dappertutto, nelle montagne dell’Algovia o sul Kilimangiaro. Un vantaggio ulteriore per le notti immersi nella natura: l’altezza del posto letto tiene lontani gli animali.

Quando è chiuso il design del box-tenda Roof Top si adatta perfettamente alla linea della MINI. Il guscio inferiore è in tinta Midnight Black, quello superiore, alzabile, è laccato in Chili Red: una combinazione disponibile finora solo per i modelli John Cooper Works.

Questa non è la prima volta che MINI fa furore creando delle soluzioni alquanto originali per dormire. Durante il Campionato Mondiale di Calcio del 2006 in Germania, i MINI “fan-hotel” hanno presentato una dimensione di ospitalità completamente nuova. I tifosi delle squadre italiana, francese e brasiliana dormirono felici in modelli MINI verniciati nei colori delle bandiere nazionali dei tre Paesi, trasformati in comodi posti letto; per gli appassionati di calcio era stato messo a disposizione il “MINI Hotel International”.



Il BMW Group

Il BMW Group, con i marchi BMW, MINI, Husqvarna Motorcycles e Rolls-Royce, è uno dei costruttori di automobili e motociclette di maggior successo nel mondo. Essendo un’azienda globale, il BMW Group dispone di 25 stabilimenti di produzione dislocati in 14 paesi e di una rete di vendita diffusa in più di 140 nazioni.

Il BMW Group ha raggiunto nel 2011 volumi di vendita di 1,67 milioni di automobili e oltre 113.000 motociclette nel mondo. I profitti lordi per il 2011 sono stati di 7,38 miliardi di Euro, il fatturato è stato di 68,82 miliardi di Euro. La forza lavoro del BMW Group al 31 dicembre 2011 era di circa 100.000 associati.

Il successo del BMW Group è fondato su una visione responsabile e di lungo periodo. Per questo motivo, l’azienda ha sempre adottato una filosofia fondata sulla eco-compatibilità e sulla sostenibilità all’interno dell’intera catena di valore, includendo la responsabilità sui prodotti e un chiaro impegno nell’utilizzo responsabile delle risorse. In virtù di questo impegno, negli ultimi sette anni, il BMW Group è stato riconosciuto come leader di settore nel Dow Jones Sustainability Index

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©