Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

Parola di Lucio Dalla: “Ha tutte le carte in regola”

Berlusconi: meglio cantante che politico?


Berlusconi: meglio cantante che politico?
14/11/2011, 18:11

ROMA – Non è ancora uscito di scena definitivamente dalla politica (e c’è da dubitare che possa farlo realmente), e già c’è chi intravede per lui una nuova collocazione. “Se il Cavaliere uscisse politicamente di scena, avrebbe tutte le carte in regola per fare il cantante”: parola di Lucio Dalla. È il cantautore bolognese che intravede, forse auspica, un secondo impiego per Silvio Berlusconi…purchè lasci la politica. “Berlusconi? Lui canta bene, sotto questo aspetto è inattaccabile” ci tiene a precisare, con ironia, Lucio Dalla nel corso del programma di Radio 2, “Un Giorno da pecora”. A quale cantante potrebbe essere paragonato il Cavaliere, gli viene chiesto? “A Johnny Dorelli” è la risposta. Insomma, sembra essere questo il pensiero di Lucio Dalla, e forse non solo il suo: Silvio Berlusconi potrebbe riuscire meglio nel mondo della canzone. Tra l’altro, chi non ricorda il sodalizio, quello tra Mariano Apicella e Silvio Berlusconi, iniziato nel 2003? Lo stesso storico chansonnier del presidente del Consiglio (uscente) si è detto “molto dispiaciuto, anche perché senza Berlusconi alla guida del Paese non so a cosa andremo incontro nel futuro”. “Io spero sempre in un ritorno”, ha affermato l’ex parcheggiatore partenopeo, commentando l’attuale congiuntura politica italiana. E se questo "ritorno" volesse significare i due, insieme, sul palco dell'Ariston alla prossima edizione del Festival di SanRemo?

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©