Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Dopo i biberon anche i dispositivi medici

Bisfenolo A, ancora pericoloso?


Bisfenolo A, ancora pericoloso?
08/03/2012, 17:03

ROMA - Già vietata la vendita nelle farmacie italiane, dal primo giugno 2011, di biberon in policarbonato prodotti con l’utilizzo del bisfenolo A. Ora l’Unione Europea si sta interrogando riguardo alcuni dipositivi medici, nella cui composizione rientra il medesimo materiale, e se questi possano potenzialmente essere rischiosi per la salute. A tal proposito, la Commissione Europea ha formalmente richiesto al Comitato Scientifico sui rischi sanitari emergenti e di nuova identificazione (SCHNIHR), un parere sul grado di sicurezza del bisfenolo A contenuto nei dispositive medici. Lo SCENIHR, ha immediatamente inviato una richiesta a tutti coloro che siano in possesso di informazioni importanti su tale argomento e di inoltrarle entro il 20 aprile 2012, all’indirizzo  Sanco-SCENIHR-Secretariat@ec.europa.eu, avendo cura di specificare “BPA in medical devices – Call for information” nell’oggetto della mail. Il Comitato Scientifico è particolarmente interessato alla migrazione del bisfenolo A dai materiali utilizzati nei dispositivi medici, nelle modalità di assunzione di tale composto in seguito all’utilizzo di vari dispositivi medici, nell’assunzione del bisfenolo A attraverso utilizzo non orale di tali dispositivi ed, infine, alla proposta di una valida alternativa al bisfenolo A nei medical devices.

Commenta Stampa
di Marina Ciaravolo
Riproduzione riservata ©