Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

BMW: PRESENTATA LA SUPERSPORTIVA DA SBK


BMW: PRESENTATA LA SUPERSPORTIVA DA SBK
16/04/2008, 17:04

Dopo tanta attesa ecco svelata finalmente la nuova arma che la BMW usera' per affermarsi nel mondo delle corse.È in corso in questo momento a Berlino la conferenza stampa di presentazione ufficiale del programma BMW Superbike, che è già avviato e porterà sulle piste di tutto il mondo la supersportiva tedesca a partire dal 2009. Ecco a voi le prime foto ufficiali prelevate direttamente dal sito della casa dell'elica. La nuova nata la S1000RR è stata gia insignita con il termine " rivoluzionaria" poiche non monta piu i suoi storici e tradzionali sistemi sia per quanto riquarda le sospensioni,che per la trasmissione della potenza.Infatti sono scomparsi sia le sospensioni telelever e paralever sia la tradizionale trasmissione ad albero cardanico.

La S1000RR sara del tutto allineata alla concorrenza sia come motore che come componentistica. Motore a quattro cilindri in linea trasversale, bialbero a 16 valvole, telaio a doppio trave, sospensioni Ohlins di ultima generazione, trasmissione finale a catena.

Nel corso della conferenza stampa la BMW ha spiegato il motivo del suo ingresso in forze nel settore delle moto supersportive. "Si tratta di un segmento di mercato che nel mondo vale circa 150.000 moto all'anno" – ha affermato Hendrick Kuenheim, presidente di BMW Motorrad. Un numero troppo elevato per trascurarlo, visti gli ambiziosi obiettivi di crescita nel medio periodo della Casa tedesca.

La moto esposta oggi per la prima volta a Berlino, mostra diversi adesivi Dellorto, il che fa supporre la presenza di un apparato di iniezione elettronica di origine italiana, così come i freni, Brembo. La Casa non è scesa in dettagli tecnici, però ha parlato di una testata "molto innovativa". Il modello stradale sarà prodotto in 1000 esemplari entro il 30 giugno 2009, così come prescrive il regolamento SBK, si chiamerà S1000 RR e il suo prezzo sarà allineato a quello della concorrenza giapponese. E anche questa si prospetta come una rivoluzione...
Ambizioni? Piazzarsi entro i primi dieci nella classifica finale del campionato mondiale 2009 e salire sul podio nel 2010.

Commenta Stampa
di Fabrizio Pirone
Riproduzione riservata ©