Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

BMW Roma partner Ufficiale del Golden Gala Pietro Mennea


BMW Roma partner Ufficiale del Golden Gala Pietro Mennea
17/05/2013, 11:33

Tutto cominciò nel 1972 ai Giochi Olimpici di Monaco, dove lo schieramento di partenza della BMW comprendeva due Concept di veicoli con propulsione elettrica. I modelli BMW 1602 modificati servivano come mezzi di trasporto per i membri del comitato organizzativo e venivano anche utilizzati come vetture di appoggio e per le telecamere in diverse gare sulla lunga distanza.

Anche lo scorso anno a Londra la mobilità sostenibile ed elettrica BMW ha avuto un ruolo primario.

Ora a 41 anni di distanza la storia si ripete. Sarà, infatti, una BMW i8 Concept Spyder a sfilare con i migliori atleti sulla pista dello Stadio Olimpico di Roma in occasione del Golden Gala.

“BMW Roma vanta un’organizzazione completa e qualificata per offrire soluzioni di mobilità tagliate su misura. Perché l’esigenza di muoversi si accompagni sempre al piacere di farlo” - afferma il Dott. Massimiliano Di Silvestre, Amministratore Delegato di BMW Roma - “per questo motivo BMW Roma sarà pioniere della mobilità sostenibile in Italia rappresentando, insieme ad altri dodici agenti, il marchio BMW i. Passo iniziale verso la mobilità del futuro è proprio portare la BMW i8 Concept Spyder per la prima volta in Italia, a Roma”.

La BMW i8 Concept Spyder con BMW eDrive al Golden Gala Pietro Mennea
ll cuore della BMW i8 Concept Spyder è costituito dalla tecnologia BMW eDrive, elemento centrale del sistema di trazione che include l’elettromotore, la batteria agli ioni di litio e la gestione intelligente della propulsione e che caratterizzerà tutte le vetture elettriche e ibride plug-in di BMW i.


La BMW i8 Concept Spyder con eDrive è un’ibrida plug-in che abbina due diverse fonti di energia e che sfrutta i vantaggi specifici dei suoi due motori, uno elettrico e l’altro a combustione, per ottenere un effetto ottimale. Le componenti chiave del sistema di propulsione ibrida interagiscono con eccezionale fluidità, permettendole di offrire una capacità dinamica senza uguali e la massima efficienza.

In altre parole, la due posti scoperta offre le prestazioni di una macchina sportiva autentica ed allo stesso tempo l’economicità di una piccola vettura.

Il motore elettrico da 96 kW (131 CV) montato sull’assale anteriore lavora in tandem con un propulsore turbocompresso a tre cilindri benzina che invia 164 kW (223 CV) alle ruote posteriori. Entrambe le unità sono frutto dello sviluppo interno del BMW Group e generano una potenza complessiva di 260 kW (354 CV) e una coppia massima di 550 Nm. Tutto questo è sufficiente per portare da 0 a 100 km/h la BMW i8 Concept Spyder in cinque secondi, per poi arrivare ad una velocità massima, elettronicamente limitata, di 250 km/h. Nonostante queste prestazioni, la due posti utilizza soltanto tre litri di benzina per 100 chilometri secondo il ciclo di prova europeo.

La prima vettura del marchio BMW i che debutterà sul mercato internazionale alla fine del 2013 sarà la BMW i3. Dotata di un motore elettrico da 125 kW a zero emissioni, essa trae energia dalla batteria agli ioni di litio, collocata al centro del Modulo eDrive. L’innovativa architettura LifeDrive, con cellula di sicurezza in carbonio, rende la vettura particolarmente leggera; una struttura portante in alluminio conterrà invece tutte le componenti meccaniche (batteria, motore, sospensioni, elementi di sicurezza). La BMW i3 verrà prodotta nello stabilimento di Lipsia, su una linea alimentata al 100% da energia eolica.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©