Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

Boom di “vacanze talpa” con annessa finta abbronzatura a base di spray colorante


Boom di “vacanze talpa” con annessa finta abbronzatura a base di spray colorante
19/12/2011, 13:12

Con la crisi economica è boom di “vacanze talpa” con annessa finta abbronzatura a base di spray colorante. Tra Natale e Capodanno la maggior parte degli italiani (il 73%, secondo i dati diffusi dall’Adoc) rimarranno arroccati tra le mura domestiche. Di questi, il 17% confessa che regalerà a sé e ai propri cari l’illusione di essere comunque partito. In che modo? Il trucco più in voga pare sia quello di ritoccare l’abbronzatura per poi raccontare ad amici e parenti creduloni di aver trascorso qualche giorno ai Caraibi oppure in una rinomata località sciistica.



Lo rivela un’indagine commissionata dal personal trainer dei vip ed esperto di salute Andrea Carollo all’associazione “Donne e Qualità della Vita” e condotta su un campione di 540 persone, uomini e donne, di età compresa tra i 18 e i 55 anni, che trascorreranno le festività natalizie e di fine anno a casa. Ebbene, se il 41% dichiara che ne approfitterà per stare in compagnia di amici e parenti, mentre il 29% opterà al massimo per i festeggiamenti in un locale o in piazza, c’è un buon 17% che le ferie le passerà rinchiuso in casa propria o in un’abitazione vicina, meglio se di parenti o amici, inscenando una falsa partenza in direzione di spiagge assolate o montagne innevate.

Un modo insolito per ritrovarsi, interrompere la faticosa routine quotidiana, defilarsi dalle solite frequentazioni e, perché no, rivolgere le proprie attenzioni esclusivamente a sé stessi, evitando al tempo stesso di far brutta figura con vicini e amici, dando loro l’illusione di potersi permettere una vacanza di lusso. Ecco, quindi, che il 28% approfitterà del ritiro volontario per darsi al riposo più assoluto; il 17% preferirà nutrire il proprio spirito con una full immersion nella lettura oppure divorando DVD alla tv; di poco inferiore (15%) la percentuale di quanti opteranno per un restyling della casa. C’è anche un 7% che pensa di riscoprire in questo periodo di isolamento la preghiera e la meditazione, ma ancor più significativo è quel 23% che, invece, taglierà i ponti con il mondo esterno per dedicarsi alla cura della propria persona: cerette (17%), bagni con sali rigeneranti (14%), scrub su tutto il corpo (12%), manicure e pedicure (10%), tutto rigorosamente home-made, ma soprattutto una rispolverata all’abbronzatura, indicata come prioritaria dal 32% del panel intervistato, anche e soprattutto per rendere più credibile la “finta” vacanza.



Ma come fare per iniziare l’anno nuovo con una pelle ambrata da fare invidia? In Italia a farla da padrone è lo spray auto-abbronzante That’so sun makeup, che ha già conquistato tanti vip: dall’ex tronista Giovanni Conversano al ciclista Claudio Chiappucci alla modella Regina Salpagarova. Si vocifera inoltre che anche Belen Rodriguez, Nina Senicar e Nina Moric si siano convertite al già da un po’ al miracoloso spruzzo. E chissà se anche un duro e puro della lampada UV come Carlo Conti non decida di sperimentarlo. La moda arriva direttamente da Hollywood.: lo spray auto-abbronzante, pratico, economico e non dannoso per la pelle, a differenza dei raggi UV del sole, si prefigura come il vero protagonista del Natale 2011. Da Paris Hilton a Jennifer Aniston, da Charlize Theron a Jessica Simpson, passando per Lindsay Lohan e le sorelle Kardashian, tutte le celebrity più importanti usano ormai gli autoabbronzanti al posto del classico lettino a raggi ultravioletti e nessuno si accorge della differenza (http://www.mybeautyspace.com/self-tanners/). Si stanno gradualmente convertendo allo spray anche vip come Pamela Anderson e Victoria Beckham, affetti da ‘tanoressia’, una vera e propria condizione patologica che porta a esporsi esageratamente ai raggi solari. D’altronde, è sempre meglio avere la pelle color arancio piuttosto che un cancro o rughe in quantità industriali (http://www.gala.de/beauty_fashion/beauty/113353/Sonnenanbeter-Knusprig-wie-aus-dem-Wienerwald.html). Tra gli addicted del nuovo sistema auto-abbronzante figurano anche Jennifer Lopez, Heidi Klum, Katy Perry, Britney Spears, Eva Longoria, Brooke Hogan, Katie Price, David Hasselhoff, Keith Urban e l’italiana Donatella Versace, sempre più convinti che i raggi del sole possano danneggiare il loro prezioso incarnato (http://www.welt.de/lifestyle/article5861640/Der-Spray-Tanner-loest-das-Solarium-ab.html).



“Lo spray auto-abbronzante –conferma Andrea Carollo- ha un effetto molto più salutare e meno invasivo dei raggi UV del sole. E’ ideale per quanti sotto Natale, pur avendo dovuto rinunciare alle vacanze, vogliano almeno regalarsi una tintarella fuori stagione, degna di un soggiorno alle Maldive. Gli amanti dell’abbronzatura tutto l’anno hanno ora a disposizione un nuovo strumento per assecondare la loro vanità senza per questo mettere a dura prova la pelle, ma anzi garantendosi un effetto idratante, anti-aging e liftante. E, se proprio qualcuno dovesse accorgersi che non si tratta di un’abbronzatura naturale, si può sempre ricorrere a una scusa scherzosa del tipo che il sole dei Caraibi fa male…”.





Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©