Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

"Aumentata la portabilità del numero del cellulare"

Calabrò: "Troppi smartphone, la rete rischia il collasso"


Calabrò: 'Troppi smartphone, la rete rischia il collasso'
06/07/2010, 12:07

ROMA - E' un vero e proprio allarme quello lanciato da Corrado Calabrò, presidente dell'Agcom sull'uso degli smartphone, nella relazione annuale per il Parlamento italiano: "In assenza di interventi, con il tasso attuale di diffusione degli smartphones, la nostra rete mobile rischia il collasso". Infatti la quantità di banda che richiede uno smartphone è nettamente superiore a quella di un normale telefonino.
Naturalmente ci sono anche i meriti, che Calabrò avoca alla sua struttura: "Nella telefonia la liberalizzazione ha funzionato. Nel comparto della telefonia mobile abbiamo uno dei mercati più competitivi del mondo. Dal 2002 a fine marzo 2010 più di 24 milioni di utenti hanno cambiato gestore. In esito alla nostra tenace azione ora si può cambiare gestore in tre giorni trasferendo il credito residuo. Infatti Tra ottobre 2008 e ottobre 2009 in Italia sono stati portati poco meno di 4 milioni di numeri. Solo la Spagna ci ha superati con 4,2 milioni. Ciò non toglie, ovviamente, che i costi della terminazione mobile debbano essere rivisti. I cittadini non devono pagare un costo superiore a quello efficiente, anche se questo surplus viene poi in parte restituito all'utente mediante gli sconti promozionali e i pacchetti". Resta il problema della forte diminuzione delle telefonate da fisso a mobile che - fa notare Calabrò - "non corrisponde agli sconti fatti all'ingrosso".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©