Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

Concluso l'eroico viaggio ambienatli di David de Rothschild

California-Australia navigando su un barca di bottiglie di plastica


California-Australia navigando su un barca di bottiglie di plastica
26/07/2010, 17:07

Un catamarano da 19 metri chiamato Plastiki, 11.000 miglia macinate navigando dalla California (Sausalito) fino all'Australia (porto di Sidney) e un avventuriero-rampollo di ultima generazaione: David de Rothschild ed altri cinque uomini d'equipaggio hanno concluso oggi il loro straordinario viaggio che, non fosse stato per la particolare imbarcazione eco-sostenibile, sarebbe stato inquadrato come l'ennesima scampagnata oceanica del riccone di turno.
E invece Rothschild e i suoi, hanno deciso di partire (lo scorso mese di Marzo) a bordo di una barca costruita interamente con bottiglie di plastica opportunamente pulite e pressurizzate per formare uno scafo di tutto rispetto e capace di affrontare ogni condizioni meteo (compreso un vento da 62 nodi). In tutto sono stati utilizzati 12.500 fusti, donati al marinaio dalla Waste Management ed immortalate, una volta divenute un Catamarano di tutto rispetto, da foto e video che da mesi girano su Flickr e youtube.
130 giorni di navigazione transoceanica, dunque, organizzati e portati a termine con grande successo per un motivo preciso: sensibilizzare le persone sulle gravi conseguenze dell'inquinamento dei mari causato proprio da quelle bottiglie di plastica che, recuperate ed opportunamente "riciclate", si sono addirittura trasformate in qualcosa che l'acqua non la inquina ma la solca. Persino la colla usata per tenere insieme le bottiglie, hanno precisato i responsabili, è stata infatti ottenuta da materiale riciclato. Eppure, nonostante le numerose campagne ambientaliste, negli Usa (e nel mondo) la maggioranza dei contenitori di plastica non viene riciclato e finisce inesorabilmente in fiumi, laghi e mari.
Come si legge anche sul Sole 24 ore, inoltre, ad impreziosire l'assetto eco-sostenibile del Plastiki, sono stati montati pannelli solari flessibili, turbine a vento, un particolare aspiratore per la desalinazione dell'acqua marina e un innovativo sistema di propulsione. Durante la cerimonia organizzata nel porto di Sidney, Rothschild ha dichiarato, in maniera molto eloquente e credibile (dato anche l'esempio appena fornito) che "se vogliamo realmente passare da un pianeta 1.0 a un pianeta 2.0 abbiamo bisogno seriamente di agire e di smettere di parlare". Qualcuno avrà il coraggio di dargli torto?

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©