Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

La Melchiorre batte la Carfagna

Camionisti: addio alle pin up, meglio le politiche


Camionisti: addio alle pin up, meglio le politiche
03/04/2009, 12:04

Aria di crisi per le “bellezze” da calendario? La sorpresa arriva dai camionisti: per 7 su 10 sono meglio le parlamentari che le bombe sexy della TV
A guadagnarne sono le donne che ricoprono le cariche istituzionali più importanti del nostro Paese, che incarnano doti di leadership e che trasmettono sicurezza, autorevolezza e determinazione.
A rivelarlo è ora uno studio coordinato e condotto dal magazine on-line Marketing e TV su un campione di 800 autotrasportatori italiani. Il dato è clamoroso e rompe uno stereotipo decennale.
Manuela Arcuri, Sabrina Ferilli ed Elisabetta Canalis perdono il trono di sexy bellezze più amate dai camionisti. Ad aggiudicarsi la palma di preferita della categoria è a sorpresa l’onorevole Daniela Melchiorre, unica leader donna di un partito in parlamento, i Liberaldemocratici.
 
Secondo i pareri dei camionisti, Daniela Melchiorre, romana, classe 1970, magistrato militare, scalza altri volti noti del panorama politico italiano, e viene indicata quale preferita dal 28% del campione intervistato perché donna autorevole e autoritaria, che ha conquistato ruoli professionali e politici spesso ad esclusivo appannaggio maschile. Segue a ruota Mara Carfagna, Ministro delle Pari Opportunità, che piace per la “l’eleganza dei tratti somatici e per l’atteggiamento rassicurante” ed è scelta dal 25% del panel.
Il 19% degli intervistatiindica invece come preferita Elisabetta Gardini, ex volto della tv, abbandonata nel 2004 in favore della candidatura alle elezioni politiche europee nelle fila di Forza Italia. A ridosso la bionda e angelicata Stefania Prestigiacomo, Ministro dell’Ambiente, che mantiene comunque un suo zoccolo duro di ammiratori pari all’11%. Chiude la classifica l’on. Pina Picierno, giovane deputato del PD ed ex ministro ombra della gioventù. Le recenti apparizioni nei salotti tv della politica le hanno garantito i consensi dell’8% del campione.
 
Insomma una classifica che dà il segno inequivocabile di una mutazione quasi culturale nei gusti dei camionisti. Un cambiamento che si percepisce anche nell’idea di sex appeal che hanno ormai sviluppato le nuove generazioni di autotrasportatori, sempre più numerose dentro quello sterminato esercito di 70mila autisti alla guida in tutta Italia dei circa 2 milioni e mezzo di mezzi pesanti.
 
Per il 59% degli interpellati, infatti, non è più l’appariscenza fine a sé stessa a colpire in una donna, bensì il suo essere sicura e determinata.
E ancora: per il 38% sex appeal significa ‘proporzione e armonia delle forme’; per il 27% rappresenta ‘un aspetto radioso e naturale’; per il 15% saper catturare l’attenzione con uno sguardo; per il 13% un portamento elegante e di classe e per il 7% significa un bel sorriso.
 
Una fotografia dettagliata in cui viene smontato il vecchio stereotipo del camionista duro e puro, con tanto di poster o calendario sexy appeso in cabina. Sono le caratteristiche personali a indirizzare maggiormente questo nuovo trend.
 
“Lo stereotipo del camionista con la bava alla bocca quando vede una donna è ormai uno sorpassato”, conferma Vincenzo Iuzzolino, presidente nazionale associazione NoiCamionisti.
 “E’ sempre più raro incrociare colleghi con la pornostar nuda e volgare appesa in cabina, come magari era in voga qualche anno fa. E’ decisamente meglio avere vicino una bella donna di classe nei nostri lunghi viaggi. Ormai i costumi si sono evoluti, e sarebbe ora che anche i media se ne accorgessero”.
“Invece - prosegue Iuzzolino - la tv, che ormai è una nostra compagna fedele di sera in piazzola di sosta o nelle attese del carico e scarico, continua a penalizzarci (ormai tutti i moderni camion sono dotati di televisore e dvd, ndr). Nessuno sembra accorgersi dei problemi della strada, della sicurezza. Perché non dedicare una trasmissione ad hoc su questi temi? Sarebbe un servizio pubblico di grande utilità. Solo la radio, con programmi come “Uomini e Camion”, sponsorizzata dal Ministero dei Trasporti e in onda su Radio Rai1 si è fatta carico finora di portare all’attenzione del pubblico le grandi criticità che ogni giorno incontriamo sulle strade.”.
 
 
Che le parole di Vincenzo Iuzzolino celino un messaggio per l’onorevole Melchiorre a ricambiare l’attenzione verso una categoria che tanto l’ammira ?

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©