Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

L'avveniristico progetto presentato al Niguarda di Milano

Cartelle virtuali, quando l'IPad sbarca in corsia


Cartelle virtuali, quando l'IPad sbarca in corsia
26/11/2010, 18:11

MILANO – Se ricordate il buon, vecchio medico che prescrive i farmaci con carta intestata e penna beh, ditegli addio. Da oggi in corsia arriva l’IPad. Il “tablet” della Apple, ultimo nato nella dinastia degli avanzatissimi touch della casa americana si dota, infatti, di cartella clinica virtuale. Una per ogni paziente, la cartella sarà aggiornata in tempo reale con tutti i risultati delle analisi, e con il quadro clinico generale dell’ammalato. Inoltre, da qualsiasi luogo sarà possibile accedere alle informazioni utili e condividerle con un altro medico per un consulto.
IL rivoluzionario sistema è stato impiegato per la prima volta oggi al Niguarda di Milano, alla presenza del presidente regionale Roberto Formigoni, che ha salutato l’avveniristico programma con molta attenzione: "Succede in un ospedale pubblico della Lombardia, per la prima volta in Europa. Abbiamo anticipato tutti perche' abbiamo intuito le potenzialita' delle nuove tecnologie, costruito un'alleanza pubblico-privato e previsto gli investimenti necessari", ha detto Formigoni.
Al momento,saranno cinque gli IPad testati sui pazienti, per valutarne l’effettiva utilità ed efficacia.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©