Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

L'ex direttore del Tg4 dice che veniva portata da Lele Mora

Caso Ruby, Emilio Fede: "Era brutta e con un cattivo odore"

"Non mi interessava perché la trovavo inadeguata"

Caso Ruby, Emilio Fede: 'Era brutta e con un cattivo odore'
03/12/2012, 19:16

MILANO - Emilio Fede torna a testimoniare sul caso Ruby, in cui è imputato l'ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Fede parla di Karima El Mahroug, in arte Ruby Rubacuori, incontrata per caso a un concorso di bellezza. E usa nei suoi confronti parole certo poco eleganti. "Non l'ho mai più vista né sentita fino al 14 febbraio, quando l'ho rivista ad Arcore. Mi sono chiesto chi l'avesse invitata, lei si è avvicinata a me e mi ha detto che era quella ragazza egiziane del concorso, ma io non la ricordavo affatto. La ritenevo inadeguata e mi è stato detto che Lele Mora l'ha accompagnata quella sera ad Arcore".
Fin qui, nulla da eccepire, in quanto l'ex direttore del Tg4 si difende dall'accusa di aver portato lui Ruby ad Arcore. Ma dopo questa prefazione, Emilio Fede continua così: "Era brutta e aveva un cattivo odore e non ho mai saputo che era minorenne. Non mi interessava perché la trovavo inadeguata e non era gradevole. L'ho vista complessivamente due volte ad Arcore. Non ho saputo mai l'età di questa ragazza, vedendola non mi sembrava minorenne. Lei diceva di avere 24 anni e di essere egiziana".
Altre dichiarazioni dell'ex direttore del Tg4 riguardano le serate di Arcore: "Berlusconi non ha mai baciato sulla bocca né toccato nessuna ragazza in mia presenza durante le cene ad Arcore. Non l'ho mai visto fare atti di trasgressione sessuale. Mai state nudità in mia presenza".

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©