Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

CASSINO SCOPRE I CRIOVULCANI DI TITANO


CASSINO SCOPRE I CRIOVULCANI DI TITANO
17/12/2008, 10:12

La sonda Cassino ha inviato sulla Terra i dati raccolti passando vicino a Titano, una delle lune di Saturno, e quelli che ha raccolto la sonda Huygens, staccatasi dal corpo di Cassino e caduta sulla luna appena ad un paracadute. Si è potuto apprezzare che la temperatura è intorno ai 100 gradi Kelvin (-180 gradi Celsius) e che su Titano ci sono quelli che sono stati chiamati "criovulcani". Si tratta di vulcani che non eruttano lava, ma liquidi come acqua, metano e ammoniaca allo stato liquido e che, data la bassissima temperatura, gelano subito, ricadendo sulla superficie come ghiaccio. Inoltre l'atmosfera ha una colorazione rosea e la superficie, almeno della zona in cui è atterrata Huygens è popolata di massi ghiacciati.

Tuttavia, data la bassissima temperatura, si dubita che ci possa essere qualche forma di vita, anche se non è da escludere completamente. Sulla Terra abbiamo microrganismi che vivono a temperature altissime, nei pressi delle bocche dei vulcani, e a temperature bassissime, ai poli. Però sulla Terra non ci sono i 180 gradi sotto lo zero.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©