Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Cento nuovi antibiotici grazie alle rane


Cento nuovi antibiotici grazie alle rane
29/08/2010, 17:08

La pelle delle rane potrebbe essere utile per almeno 100 antibiotici. A darci questa notizia sono i ricercatori della United Aran Emirates University di Abu Dhabi, che hanno parlato dei primi risultati raggiunti al meeting dell’American Chemical Society.
Il team, guidato da Michael Conlon, ha cercato di isolare le sostanze potenzialmente utili ed eliminare quelle dannose per l’uomo.
Tra quelle che promettono bene, ce n’è una contro lo stafilococco aureo resistente alla Meticillina, uno dei batteri piu' pericolosi perche' inattaccabile dagli antibiotici tradizionali.
“La pelle dei rospi è un serbatoio molto promettente” – ha assicurato uno dei ricercatori  – “questi animali sono sul nostro pianeta da milioni di anni e hanno avuto tutto il tempo di adattarsi ai vari agenti patogeni che hanno incontrato e che incontrano nei loro habitat, che spesso sono ricchi di germi come le acque inquinate".  
Il team dell’Università araba ha studiato su più di 6.000 specie di rane, arrivando a tenerne in considerazione circa 200.     

Commenta Stampa
di Luana Rescigno
Riproduzione riservata ©