Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

CERN: UNA RETE DI 100 MILA PC PER L'LHC


CERN: UNA RETE DI 100 MILA PC PER L'LHC
03/10/2008, 09:10

Dopo aver progettato il Large Hadron Collider (LHC), che sarebbe diventato il più grande acceleratore di particelle del mondo, al CERN di Ginevra hanno cominciato a pensare a come poterne esaminare i dati, visto che ogni esperimento si stima che produca circa 15 milioni di Gigabyte, cioè il contenuto di quasi 4 milioni di DVD. Non esistendo alcun PC in grado di reggere questo carico di dati, è stata elaborata, da alcuni tecnici italiani, la "Grid" (in inglese "griglia"): 100 mila computer disseminati in tutto il mondo e collegati tra di loro e con l'LHC, attraverso 11 nodi primari e centinaia di nodi secondari. Di questi computer, 60 mila sono in Europa, 30 mila negli Stati Uniti e il resto nell'Asia. E ieri c'è stata la presentazione ufficiale del sistema, che viene usato già da qualche mese, in via sperimentale, da gruppi di biologi, genetisti, geologi, geofisici; e i risultati appaiono ottimi. Che nel futuro Grid prenda il posto di World Wide Web, il sistema che usiamo adesso per navigare su Internet? Dopotutto anche WWW nacque in modo simile e anche lui a Ginevra.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©