Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Cervello: scoperte le cellule che fanno da 'hard disk' dei ricordi


Cervello: scoperte le cellule che fanno da 'hard disk' dei ricordi
28/01/2009, 20:01

Allo steso modo in cui la data stampata sulle fotografie ci permette di ricordare quando le abbiamo scattate, così i nostri ricordi sono 'etichettati' per data di creazione e archiviati nel cervello, tutti quelli creati nello stesso momento, anche se tra loro indipendenti, rimangono vicini. A ''stampare'' la data sui ricordi scritti nella nostra memoria, hanno scoperto esperti del Salk Institute for Biological Studies di La Jolla in California utilizzando un modello informatico della memoria umana, sono i neuroni giovani che ogni giorno nascono nel nostro 'giro dentato', il circuito cerebrale catalogatore dei ricordi. La scoperta è pubblicata sulla rivista Neuron. L'hard disk del nostro cervello è l'ippocampo, un'area a forma di cavalluccio marino. A ridosso dell'ippocampo c'è un circuito chiamato giro dentato che di certo partecipa al processo mnemonico, infatti nel giro si formano continuamente nuovi neuroni e, più il nostro cervello è attivo, apprende, memorizza, esplora, scopre, maggiore è il numero di nuovi neuroni che si formano nel giro dentato. Invece stress e depressione 'deprimono' la nascita di nuovi neuroni nel giro. Verificando diverse modalità plausibili di funzionamento dei nuovi neuroni del giro con un circuito neurale 'virtuale', ovvero un modello al computer della memoria umana, i ricercatori diretti da Fred Gage hanno desunto che l'ipotesi più verosimile è che i nuovi neuroni che nascono ogni giorno nel giro siano importanti per assegnare un codice cronologico ai ricordi neoformati che vengono poi spediti all'archivio, l'ippocampo. Ricordi formati più o meno nello stesso momento vedono loro assegnato un codice identico. E' per questo secondo gli esperti che, quando ricordiamo cosa abbiamo visto al cinema due mesi fa con un amico, ci torna anche in mente quel che abbiamo fatto in ufficio quello stesso giorno anche se i due eventi sono tra loro scollegati.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©