Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Chili di troppo più letali delle sigarette


Chili di troppo più letali delle sigarette
18/03/2009, 11:03

I chili di troppo fanno più male delle sigarette L'obesità moderata ha un effetto letale pari a un terzo di quello del fumo e ruba da 2 a 4 anni di vita. Lo rivela uno studio britannico pubblicato online su “Lancet”, condotto su circa 900 mila adulti. L'obesità severa (Bmi 40-50), invece, è insidiosa esattamente come le sigarette, anche se meno diffusa. Molte persone hanno visto il proprio indice di massa corporea salire negli ultimi decenni, e di pari passo sono aumentati i pericoli letali per la popolazione. Sia per quanto riguarda gli uomini che le donne la mortalità è risultata più bassa nel caso di un indice di massa corporea ideale. Mentre ogni 5 kg/m2 in più si traducevano in un aumento di mortalità, così suddiviso: +30% per cause generali; +40% per ictus, cardiopatie e malattie vascolari; almeno +60% per diabete e malattie renali; +10% per tumori; +20% per malattie polmonari.

L'obesità grave, per fortuna ancora relativamente rara, riduce la sopravvivenza anche di 8-10 anni. Un effetto, dicono Sir Richard Peto e Gary Whitlock dell'Università di Oxford (GB), paragonabile a quello del vizio delle 'bionde'.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©