Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Scandalosa decisione di Procura e Gip di Belluno

Chiuso sito sul Vajont per offese a Paniz e Scilipoti


Chiuso sito sul Vajont per offese a Paniz e Scilipoti
17/02/2012, 16:02

BELLUNO - Chiudere un sito solo perchè c'era una espressione ritenuta offensiva verso due parlamentari. Non era mai accaduto finora, ma è quello che ha fatto il Gip di Belluno Aldo Giancotti su richiesta del Pm di quella Procura.
Il sito in questione è www.Vajont.info e parla dell'inondazione del 1963 e di tutto quello che è uscito fuori nel frattempo, comprese immagini della zona e dello spettacolo teatrale che ricorda quella tragedia. In uno dei pezzi che c'erano sulla pagina, era stato scritto: "Se la mafia è una montagna di merda, i Paniz e gli Scilipoti sono le guide alpine". Sulla base di questa semplice frase non solo è stato indagato un 54enne di Belluno, che aveva aperto il sito, ma è stato anche ordinata la chiusura del sito, con blocco per chiunque di accedervi - sia come utente che come admin - e modificare il contenuto delle pagine.
Caustico il commento dell'avvocato bellunese e parlamentare del Pdl: "Si tratta dell'ennesimo sito civetta di un 'signore' che ha continuato a diffamare per anni gli ex sindaci di Longarone Gioacchino Bratti e Pier Luigi De Cesaro, e successivamente anche il loro legale, cioè il sottoscritto. Finalmente, a fronte di tante sentenze e tanti tentativi, il giudice ha deciso di inibire ai provider di ospitare questo 'signore' che continua a diffamare e che ha utilizzato anche il nome del Vajont e la sua tragedia, per i suoi interessi".
Ma il problema è gravissimo. Se basta una presunzione di reato per un caso considerato bagatellare (di solito i processi per diffamazione si risolvono in una multa) per chiudere un sito, cosa ci dobbiamo aspettare? Che io litigo su Facebook con un altro utente e chiudono Facebook? Oppure che un giornale - magari anche il nostro, perchè no? - pubblica una notizia che non piace ad un parlamentare, costui denuncia e si chiude ilsito del giornale?
Poche settimane fa c'è stato un deputato leghista, Giuseppe Fava, che ha presentato un emendamento al decreto Milleproroghe - poi ritirato - che chiedeva esattamente questo. Abbiamo i giudici che hanno già deciso di applicare questa legge? Come inizio è pericoloso.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©