Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Cimeli nazisti all'asta su Internet


Cimeli nazisti all'asta su Internet
08/03/2009, 11:03

Una ciocca di capelli e frammenti ossei di Adolf Hitler e della sua amante Eva Braun. Sono alcuni cimeli provenienti da una collezione privata e messi in vendita all'asta su un sito Internet gestito dallo storico inglese David Irving, negazionista della Shoah. Sul sito, già ribettezzato dalla stampa britannica "Naz-eBay", si trovano in vendita anche un bastone da passeggio appartenuto al Fuhrer, un regalo di battesimo fatto dal comandante delle SS, Heinrich Himmler, alla figlia del comandante della Lutwaffe, Hermann Goering, fotografie e oggetti dell'epoca del Terzo Reich. Il professor Irving si occupa della gestione di questo sito dalla propria abitazione di Windsor, provvedendo ad "autenticare" i cimeli messi in vendita e riservandosi una commissione del 15 per cento su tutti gli oggetti venduti. Il fenomeno ha inevitabilmente destato polemiche feroci e reazioni di sdegno che definiscono il sito "disgustoso" e ne chiedono l'immediata chiusura da parte delle autorità britanniche.

 

Commenta Stampa
di Francesca Pellino
Riproduzione riservata ©