Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Cina: "Non abbiamo paura di Internet"; ma censura Youtube


Cina: 'Non abbiamo paura di Internet'; ma censura Youtube
24/03/2009, 15:03

Il portavoce del Ministro degli Esteri cinese, Qin Gang, parlando con i giornalisti, ha asserito: "Molte persone hanno la falsa impressione che il governo cinese tema Internet. In realtà, è tutto l'opposto". Inoltre ha aggiunto
che i 300 milioni di cinesi che navigano su Internet e i 100 milioni di blog dimostrano che "Internet è aperto abbastanza, ma ha anche bisogno di essere regolato per legge per prevenire la diffusione di informazioni dannose e di sicurezza nazionale".
Sarà anche così, ma il punto è che il governo cinese considera "informazioni dannose e di sicurezza nazionale" praticamente tutto ciò che non corrisponde alla propaganda di regime. Allora ecco che ieri vengono messi su Youtube due video che al governo cinese danno fastidio: un video che mostra l'aggressione - per fortuna non armata - che alcune navi militari cinesi hanno compiuto a carico di una nave statunitense al largo della costa coreana; e un altro che mostra un gruppo di soldati cinesi che fanno irruzione in un monastero e picchiano i monaci, alcuni di loro dopo che sono stati legati e gettati a terra. La risposta della Cina è stata la chiusura della possibilità per i cinesi di accedere a Youtube.
Quindi è difficile dire che l'accesso ad Internet in Cina sia aperto. Anche perchè gli utenti cinesi non hanno accesso a molti siti, di informazione e non.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©